Sean Astin: Il Signore degli Anelli ha definito tutta la mia vita

0

Sean Astin dice che recitare in ‘Il Signore degli Anelli’ ha “definito” tutta la sua vita.

L’attore 51enne ha interpretato il ruolo di Samwise Gamgee nella trilogia originale del franchise di film fantasy – che si basa sulla serie di romanzi di JRR Tolkien – e ha riflettuto su quanto la parte abbia cambiato la sua vita dopo che il film inaugurale “La Compagnia dell’Anello” ha celebrato il suo 20° anniversario.

Ha ha detto: “i film hanno 20 anni. Adesso hai questo set di DVD, i 31 DVD, questa raccolta definitiva. È il super definitivo, devi-prendermi-in-scherzo, ridicolo, non l’ho fatto t-sai-che-c’era-così-tanto-amore-nel-mondo de Il Signore degli Anelli. [E] per me, niente può togliere i film. Niente può togliere i 20 anni di fandom questo mi è venuto in mente, tutte le convenzioni, gli autografi, le interviste e gli spettacoli di premiazione, e tutto ciò che ne è derivato. Ha definito tutta la mia vita dai 30 ai 50 anni. Niente potrà mai portarmelo via. )

La star di ‘Stranger Things’ se n’è andata ha aggiunto che ora può godersi la lettura della serie di libri senza preoccuparsi se avrebbe lavorato di nuovo dopo aver girato i primi film.

Ha detto a Collider: “Quindi ora posso davvero permettermi di leggere i libri senza pressione, senza la pressione della mia carriera, e [pensando] ‘Quale sarà l’impatto sulla mia carriera? Cosa penseranno i miei agenti?’ Tutta quella roba che opera nella tua neurologia, quando stavo facendo le mie ossa, per così dire. Ma ora la mia carriera di attore sta andando dove sta andando. Continuerò a lavorare. Quando ho finito ‘Il Signore degli Anelli’, ho pensato, ‘E se non lavorassi mai più?’ [Il regista] Peter Jackson mi ha preso in giro a un certo punto. Perché stavamo interpretando questi piccoli hobbit. Ed è carino, è divertente ed è dolce. Ma in un certo senso siamo minuscoli.”

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.