Maggie Gyllenhaal ha dato alle star di The Lost Daughter un veto sulle riprese di nudo

0

Maggie Gyllenhaal non aveva alcuna intenzione di chiedere ai suoi attori di fare qualcosa che non volessero quando ha diretto The Lost Daughter.

L’attrice del Cavaliere Oscuro ha preso tutto ciò che ha imparato lavorando con una grande varietà di registi nel corso della sua carriera di attrice e ha usato queste informazioni per aiutarla a decidere che tipo di leader voleva essere sul set del suo debutto alla regia, che ha come protagonisti Olivia Colman, Dakota Johnson e Jessie Buckley.

In un’intervista a The Telegraph, Gyllenhaal ha rivelato di aver dato ad ognuna delle sue attrici un veto su qualsiasi ripresa contenente nudità e si è assicurata di non chiedere loro nulla che potesse metterle a disagio.

“Non avevo assolutamente intenzione di chiedere a qualcuno di fare qualcosa che non volesse fare davanti alla telecamera, sessuale o altro. Ricordo che Olivia non voleva indossare un certo cappello che avevo immaginato che indossasse, così ci siamo sbarazzati del cappello”, ha ricordato.

La 44enne era determinata a comportarsi diversamente con tutti i registi che non l’avevano fatta sentire bene in passato.

“Ho lavorato con alcuni registi che erano pieni d’amore e offrivano libertà, ma alcuni che erano brutali, e altri che erano spaventati e chiusi mentalmente”, ha dichiarato Gyllenhaal. “Così spesso, mi sono sentita come il bambino offeso che dice a se stesso, ‘Quando sarò grande, nessuno si sentirà così sul mio set'”

La star ha anche deciso di non assumere un coordinatore dell’intimità per le scene di sesso del film perché sentiva di avere abbastanza esperienza dal punto di vista di un’attrice per sapere come condurre il suo set durante quei momenti.

“Sapete, ho fatto così tante scene di sesso che ora sono una specie di esperta”, ha spiegato. “Avendo fatto così tante scene di sesso nella mia vita, penso di essere sensibile a ciò di cui il mio cast aveva bisogno”.

The Lost Daughter debutta su Netflix il 31 dicembre.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.