Michael Mann spera di adattare il sequel di Heat per il cinema

0

Michael Mann vuole fare ‘Heat 2’ per il grande schermo.

Il regista 79enne ha diretto l’epopea poliziesca del 1995 e ha scritto un sequel che sarà pubblicato come romanzo più avanti quest’estate – che sta progettando di adattare in un film.

Parlando alla rivista Empire, Michael ha detto: “È totalmente pianificato per essere un film. È un film modesto? No. è una serie molto costosa? No. Sarà un grande film.”

Mann ha rivelato che Robert De Niro e Val Kilmer non sarebbero stati in grado di riprendere i loro ruoli rispettivamente di Neil McCauley e Chris Shiherlis poiché il film seguirà una struttura sequel-prequel e sarà ambientato prima degli eventi dell’originale.

Il regista ha detto: “Adoro quei ragazzi, ma dovrebbero essere sei anni più giovani di quanto non fossero in “Heat”.

Michael è fiducioso che il sequel avrà successo poiché il film originale rimane popolare a più di 25 anni dalla sua uscita.

Ha spiegato: “È sostenuto nella cultura. È noto. Potrei illudermi di pensare che il mondo intero abbia familiarità con esso, ma quando dai un’occhiata alla sua importanza nei video domestici da oltre 20 anni, questa cosa ha davvero le gambe.

“La gente sta ancora guardando la gente ne parla ancora. È un marchio. È una specie di universo “Heat”, in un certo senso. E questo certamente giustifica un film molto grande e ambizioso.”

Mann ha anche rivelato che ha deciso di pubblicare prima il romanzo in modo che i fan possano “tuffarsi in profondità” nella storia.

Il regista di “Collateral” ha detto: “L’abilità a cui puoi immergerti nel mondo interno è affascinante e puoi farlo al meglio in un romanzo.

“Cerco di evocare quell’esperienza nei film che faccio, di localizzare il pubblico all’interno del mondo interno di un personaggio. La forma del romanzo mi consente un’arena ancora più grande.”

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.