James Wan si è preparato a fare il sequel di Maligno

0

James Wan è disposto a fare un sequel di ‘Malignant’.

Il regista 45enne ha diretto il film horror del 2021 ed è pronto a fare altri film, proprio come ha fatto lui fatto con i franchise di “Saw” e “The Conjuring” – se c’è abbastanza supporto da parte dei fan.

James ha detto a ComicBook.com: “È più o meno quello che faccio dall’inizio, e non così pensando molto che “Oh, ci sarà un sequel per questo”, ma cerco di, con tutti i miei film, cerco di avere un’idea di come sarebbe il mondo più grande, l’universo ombrello, se vuoi.

“In questo modo, quando realizzo questo film in particolare, so cosa sta succedendo in ogni momento del film, in ogni momento della narrazione, se vuoi.”

Il regista ha aggiunto: “Poiché conosco il mondo più grande in cui si svolge la storia, ci sono potenzialmente altre storie da raccontare, e questo di solito è dettato da ciò che il pubblico vuole. Se vogliono più storie, allora ho più storie da inserire.

“Questo è il mio approccio, anche dal mio primo film con ‘Saw’, è che so più mondo, come (scrittore) Leigh (Whannell) e io conoscevamo il mondo più grande, e se siamo stati abbastanza fortunati da raccontare altre storie, abbiamo storie pronte da raccontare.”

Wan era stato impostato per dirigere uno spin-off horror di ‘Aquaman’ intitolato ‘The Trench’ prima che il progetto venisse abbandonato e il regista senta di avere troppe idee.

Ha detto: “Ascolta, lo sento come tutto ciò che mi viene in mente, tutto ciò che faccio, se mi viene in mente qualcosa che alla fine non uso, ciò non significa che non possa essere ispirato a usarlo in un modo diverso.

“Questo è il mio problema, mi vengono in mente molte idee e ho così tante idee che filtrano, ma ovviamente non posso usarle tutte.

“Quindi direi di tutti i diversi pensieri e idee che mi sono venuti in mente, finisco per usarne forse il 20-30 percento nel mio lavoro, quindi ho un cassetto pieno di idee che potrebbero trasformarsi in qualcos’altro.”

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.