Scopri come disarmare e giocare con il clan Yiga in Zelda: Breath of the Wild

0

Riportiamo una curiosa e interessante pubblicazione relativa a uno dei titoli più importanti di Switch. In questo caso stiamo parlando di The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

Zelda: Breath of the Wild

Questo è un bel post in cui possiamo imparare un metodo per disarmare i membri del Clan Yiga. Tutto ciò che dobbiamo fare è far sì che i membri ci seguano fuori dal nascondiglio, condurli alla Cittadella Gerudo e far sì che le guardie catturino Link. Dopo questo, le armi dei membri sono sparite e possono solo inseguire Link, ma non attaccarlo.

Qui potete vederlo:

Cosa ne pensate? Sentitevi liberi di lasciare le vostre opinioni nei commenti. Ricordate che il seguito di questo gioco, Tears of the Kindom, uscirà il 12 maggio 2023. Questa è l’unica cosa che Nintendo ha condiviso sul gioco:

  • The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom arriverà su Nintendo Switch il 12 maggio 2023. In questo sequel di The Legend of Zelda: Breath of the Wild, l’ambientazione dell’avventura di Link è stata ampliata per includere i vasti cieli di Hyrule.
  • Oltre alle vaste terre di Hyrule, il nuovo capitolo della serie The Legend of Zelda trasporterà i giocatori nei cieli e oltre. L’immensa avventura di Link ricomincerà nel sequel The Legend of Zelda: Breath of the Wild, in arrivo su Nintendo Switch il 12 maggio 2023.

In assenza di ulteriori dettagli, i fan hanno ricavato questi cinque indizi dall’ultimo trailer di Tears of the Kingdom:

  • 1. Il logo mostra la Master Sword con due texture diverse
  • 2. Gli Zonai saranno presenti in questa versione, poiché i loro draghi appaiono nel cerchio del logo
  • 3 . Link porta alla cintura una sorta di cartucce o oggetti da collezione, come si può vedere nell’immagine di copertina di questa news
  • 4 . Il trailer mostra il marciume nella Montagna della Morte e in altri luoghi oltre al Castello di Hyrule
  • 5. Il trailer mostra una stalla a terra, il che conferma che sarà presente anche in questo gioco

Fonte.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.