Uno a uno: è il creatore di Dragon Age David Gaider!

0

Su BioWare, gli RPG musicali e molto altro.

Hello! Ancora una volta Eurogamer celebra il Mese dell’Orgoglio – in occasione del suo 50° anniversario nel Regno Unito – con una settimana di articoli che celebrano l’intersezione tra cultura queer e gioco. Questo pomeriggio, Bertie parla con lo scrittore veterano di BioWare che ha creato Dragon Age e il primo membro del party esclusivamente gay dello studio, Dorian. World, vi presentiamo David Gaider.

E già che ci siamo, se stavate aspettando con impazienza una nuova scorta di magliette del Pride di Eurogamer, siamo lieti di annunciare che altre, in due splendide varianti, sono ora disponibili per l’acquisto . Tutti i profitti saranno divisi tra le associazioni di beneficenza LGBTQIA+ Mermaids e Mind Out.

Non credo che David Gaider abbia bisogno di molte presentazioni. Lui, affettuosamente, è mister Dragon Age. È lui che ha avuto il compito di ideare l’intero mondo. Ne parliamo in questo episodio di One-to-one. James Ohlen di BioWare pare abbia dato a Gaider un atlante storico e un “via libera”.

Ma come ha fatto a crearlo – da dove si comincia con una cosa del genere? E com’era la visione originale di Dragon Age? Beh, posso dirvi che non c’era nessun Darkspawn, il che è assurdo, considerando che i Darkspawn erano la minaccia principale del gioco e sono stati molto presenti nella serie in seguito. E sentite questa: in origine, non sarebbe stato possibile lanciare alcun incantesimo offensivo nel gioco – pensate un po’!

It’s David Gaider! Buongiorno, David!

Gaider è stato anche una figura chiave nell’ascesa della rappresentazione LGBTQ+ e delle relazioni tra persone dello stesso sesso nei giochi BioWare, ed è il creatore di Dorian, probabilmente il personaggio più famoso dello studio a questo proposito. Curiosamente, però, non è stato Gaider a dare il via alla spinta alle relazioni omosessuali, ma qualcun altro, in Jade Empire – non ricorda chi. ricorda di aver pensato: “Che c’è, possiamo farlo?” quando l’ha visto e il resto, come si suol dire, è storia.

Ma l’essere gay era un lato di sé che teneva piuttosto nascosto alla BioWare, ritenendo che non si conciliasse con l’atmosfera da “ragazzo della confraternita” che sentiva intorno a sé. È stato solo quando il Canada ha legalizzato il matrimonio tra persone dello stesso sesso e un thread di e-mail sul matrimonio è stato diffuso, raccogliendo molte risposte entusiaste, che si è reso conto che forse si era preoccupato più del dovuto.

Gaider ha avuto un effetto notevole su BioWare e sui suoi giochi. Pensare che all’inizio aveva rifiutato un’offerta di lavoro perché gli sembrava un’azienda trasandata e dal futuro incerto, rispetto al suo posto da manager in un hotel vicino! Prima di BioWare non lavorava nemmeno nei videogiochi. Ma viveva nei giochi, avendo giocato a Dungeons & Dragons fin dall’inizio e scrivendo i suoi GRV da salotto.

BioWare e Dragon Age sono ormai lontani per Gaider. Mi parla delle ragioni per cui se ne andò e, a distanza di qualche anno, delle ragioni per cui si trasferì dall’altra parte del mondo, in Australia, per co-fondare uno studio tutto suo: Summerfall Studios. Uno studio che sta realizzando il musical di gioco di ruolo dal suono brillante Stray Gods: An Adventure Musical . Una storia divertente: Gaider e altri hanno cercato per anni di inserire un add-on musicale in alcuni giochi di ruolo di BioWare, ma non ci sono mai riusciti. Ma come funziona un RPG musicale? David Gaider mi parla di Stray Gods durante la nostra chiacchierata.

È un vero piacere poter dire che questo episodio speciale della Pride Week di One-to-one è ora disponibile per tutti e su tutte le piattaforme di podcasting (fatemi sapere se non riuscite a trovarlo da qualche parte). Ecco alcuni link utili:

La qualità della registrazione non è brillante e mi scuso, ma abbiamo fatto il possibile. Spero comunque che la conversazione sia di vostro gradimento.

Read More

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.