No Man’s Sky: un giocatore non ha ancora lasciato il pianeta di partenza

0
Nonostante siano presenti più di 18 quintilioni pianeti da scoprire nel nuovo titolo firmato Hello Games, No Man’s Sky, le eccezioni non mancano mai. Infatti, un giocatore ha speso più di 30 ore di profonda esplorazione sul pianeta di partenza,  senza averlo lasciato, ancora.

Uno dei maggiori punti di forza in favore di No Man’s Sky è sicuramente l’aspetto esplorativo, e la possibilità di vagare in un universo gigantescamente enorme. Il gioco, infatti, presenta più di 18 miliardi di miliardi di pianeti, tutti differenti tra di loro, e tutti quanti esplorabili da cima a fondo. Inutile dire che, innumerevoli giocatori hanno speso diverse ore di gioco a raccogliere risorse ed elementi vitali nel tentativo di raggiungere il centro della galassia (unico obiettivo concreto del gioco). Ma, mentre per un utente medio, 25 ore su un singolo pianeta sembrano davvero eccessive, per un giocatore in particolare, Jorgen Fernandez, il tempo non conta.

No Man’s Sky

Come riporta Kotaku, Jorgen Fernandez, 27 anni, ha iniziato il suo viaggio su un pianeta caratterizzato da un deserto arido, di nome Kahbaatangs. Con la mancanza di diversità di specie e relativa assenza di vita, Kahbaatangs risulta essere un pianeta, dal quale la maggior parte dei giocatori vorrebbe rifuggire, ma non per Fernandez, che ha preso la cosa come una sfida. Infatti, finora ha giocato più di 30 ore di gioco su questo pianeta, e il bello, è che non lo ha ancora abbandonato. La tenacia e lo spirito avventuriero di Jorgen sono davvero esemplari. Viaggiatori di No Man’s Sky, ammirate e esplorate tutto ciò che vedete; questo è il fulcro del titolo.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.