BioWare si sbaglia, Dragon Age non ha bisogno di sostituire il suo protagonista disabile

0

Questo pezzo contiene importanti spoiler per la serie Dragon Age, in particolare Inquisition.

” È tempo di un nuovo eroe…”

Queste sono le prime parole pronunciate dal compagno ricorrente di Dragon Age Varric Tethras dopo che il logo di BioWare è scomparso nel trailer più recente del nuovo Dragon Trailer del gioco dell’età. Ma Varric e BioWare si sbagliano, Dragon Age non ha bisogno di un nuovo eroe; la storia dell’Inquisitore non è stata ancora completamente raccontata e offrono a BioWare la possibilità di dare al gioco esattamente il tipo di personaggio di cui ha bisogno: un protagonista potente e disabile.

Disabilità nei giochi tradizionali è raro. C’è Geralt nella serie The Witcher, che soffre di dolore cronico dopo essersi rotto il gomito e il femore, e per i protagonisti AAA, è praticamente tutto. Dato che sia gli adattamenti di gioco che quelli televisivi minimizzano questa disabilità cronica, molti giocatori non si rendono nemmeno conto che Geralt è canonicamente disabile, o discuteranno attivamente contro di esso. Una volta inserito il cast di supporto, puoi aggiungere personaggi come Joker in Mass Effect e Barbara Gordon nella serie Batman: Arkham, ma ora stiamo già iniziando a finire gli esempi.

2799511_5597637387_batma
Barbara Gordon. La sua disabilità è un’importazione dai fumetti.

Quelle scarse offerte, oltre alla cattiva abitudine del gioco di utilizzando le disabilità fisiche come significante o motivazione per la malvagità, mette in evidenza il pessimo lavoro svolto dal gioco per far sentire la comunità disabile benvenuta nello spazio. I progressi nell’accessibilità per i giocatori disabili sono stati giustamente lodati, ma la rappresentazione è bloccata.

Questo non è solo un casuale “ehi, non sarebbe bello se il Il protagonista di Dragon Age 4 è stato disabilitato”, pensava. L’Inquisitore è già disabilitato e metterli da parte non solo evita di fare un passo audace per la rappresentazione nell’industria, ma rafforza anche le peggiori tendenze narrative di Dragon Age.

Cominciamo con un aggiornamento sull’Inquisitore. All’inizio di Dragon Age: Inquisition, iniziamo (per la terza volta in altrettanti giochi) come un nuovo personaggio abile. Dopo un’esplosione, ricevono un marchio magico sulla mano, che consente loro di chiudere i portali delle spaccature nel cielo. Durante le 80-100 ore di gioco, passano da Jackie Nobody From Nowheresville all’Inquisitore, uno dei più potenti attori politici di tutto il Thedas. Succedono anche molte altre cose, ma la maggior parte di esse deriva dalle abilità magiche della spaccatura dell’Inquisitore o dalla loro abilità in battaglia.

Tuttavia, nell’ultima scena di Dragon Age : L’ultimo DLC (Trasgressore) dell’Inquisizione, il marchio magico diventa troppo potente e l’Inquisitore perde il braccio. In un solo istante, i loro due più grandi punti di forza (abilità spaccatura e abilità di combattimento) vengono strappati loro via. E BioWare pensa che questo momento, proprio mentre il personaggio affronta il suo più grande ostacolo, sia un punto di arresto appropriato per la sua storia?!

Anche se l’Inquisitore potrebbe non essere d’accordo a livello fisico, io no pensa a livello tematico che il nostro eroe ha perso molto qui. In effetti, penso che abbiano guadagnato. “Un nessuno che diventa qualcuno dopo aver ricevuto poteri speciali” non è un punto di vista unico o particolarmente interessante per una storia. Quello che era l’Inquisitore in Dragon Age: Inquisition è stato fatto prima, molte volte. Ma la potenziale storia di Dragon Age 4 può essere qualcosa di nuovo. L’Inquisitore non è stato azzerato qui. La loro saggezza, il loro coraggio, la loro leadership, il loro ingegno, la loro moralità… tutto questo è sopravvissuto all’amputazione. Non sono stati ripristinati per graffiare come punizione o penitenza. Dragon Age 4 non riguarderebbe loro che ricominciano da capo dopo le difficoltà – di per sé una storia provata e raccontata – ma riguarderebbe loro che si adattano a questo cambiamento, sia come governanti senza la loro magia di frattura che come combattenti senza un braccio. Potrebbe riguardare l’importanza delle persone disabili, il modo in cui sono più delle loro disabilità. Come le persone disabili non sono meno delle persone abili. Invece, BioWare li sta sostituendo con una persona abile.

Quello che sta facendo BioWare è come Game Of Thrones che mette Jaime Lannister su un cavallo dopo aver perso la mano, guardandolo allontanarsi poi mai più mostrarlo. Poi, due episodi dopo, il fratello perduto di Jaime, Raime Lannister, si presenta per prendere il suo posto. Ma in Game Of Thrones, la mano di Jaime viene tagliata dal personaggio terziario minore Locke. Per l’Inquisitore, era molto più intimo.

Solas è colui che alla fine ti toglie la mano in Inquisizione. A seconda di come giochi, Solas può essere un rivale, collega, amico, alleato più stretto o persino il tuo partner romantico, ognuno dei quali tinge la scena di un significato diverso. Questo non è solo per la bontà del suo cuore però; Solas è in realtà responsabile della frattura che ha segnato la tua mano in primo luogo. È un vecchio dio elfico travestito, ha scatenato l’antagonista principale di Dragon Age: Inquisition, una volta ha tradito i suoi compagni dei e ha passato l’intera durata del gioco a tradire te.

Con Solas confermato di tornare come principale antagonista di Dragon Age 4, BioWare crede chiaramente che ci sia molto di più da esplorare in questa storia.

Alla fine di Trespasser, l’Inquisitore viene a sapere di questo tradimento, ma si fida ancora un’ultima volta di Solas per prendere il segno della spaccatura dalla loro mano e, di conseguenza, perdere il braccio. Può essere che il braccio, gravemente ferito a questo punto, fosse andato troppo lontano per essere salvato, ma con la storia di Solas probabilmente starà esaminando quanto del suo tradimento degli dei fosse effettivamente doloso e quanto fosse il risultato di un’azione intrapresa per il bene superiore, ci sono chiari collegamenti tematici. Quanto accetta l’Inquisitore che Solas non avesse scelta? Quanto risentono loro, un eroe noto per la loro abilità in battaglia, che Solas sia costato loro il braccio e che abbia mentito sulle sue intenzioni fin dall’inizio? Li rende amari? Più risoluto? Riflessivo e indulgente?

Solas è tornato.

Purtroppo, non lo faremo Non conoscere nulla di tutto questo, perché BioWare sostituirà l’Inquisitore con un nuovo eroe e ci chiederà di impregnarlo dei nostri sentimenti su Solas, a sostegno di quello che si preannuncia essere un generico “vai a fermare il cattivo” narrativa.

Mi rendo conto che l’Inquisitore probabilmente tornerà in qualche forma; sono troppo importanti per l’arco di Solas per non farlo. Proprio come Hawke, il protagonista di Dragon Age II che torna per un breve periodo in Inquisition, i loro legami con Varric probabilmente daranno loro un piede nella porta, ma se sono abbastanza importanti da riportare indietro, perché non farlo nel modo giusto? Soprattutto per una serie che spesso non riesce a chiudere i conti?

So che ci sono problemi logistici, ma francamente non credo valga la pena affrontarli. Sì, con la possibile eccezione del Mago, tutte le altre classi in genere richiedono due mani. La mia risposta è… e allora?

Solo perché le persone disabili richiedono determinate agevolazioni non significa che debbano essere negate loro l’accesso prima che qualcuno abbia anche solo provato queste concessioni. Lo abbiamo visto nel mondo reale, con attivisti disabili che cercano da anni di ottenere un maggiore spostamento verso gli uffici che lavorano da casa, solo per la pandemia che innesca questo spostamento durante la notte per aiutare i lavoratori normodotati.

Mi stai dicendo che non c’è nessuna protesi, nessun adattamento delle armi, che può essere creato per consentire a un combattente leggendario come l’Inquisitore di usare efficacemente una spada con una mano? O un pugnale? In un mondo di draghi magici, non penso nemmeno che un aggeggio a distanza sia fuori questione. Abbiamo già visto giochi da tavolo integrare sedie a rotelle di legno in Dungeons & Dragons; se vuoi ospitare personaggi disabili, c’è sempre una soluzione. Il problema è che non sembra che molte persone vogliano farlo.

Dragon Age 4, che vede Solas passare da compagno ad antagonista, si preannuncia essere il più vicino al serie ha avuto un vero seguito. Nell’Inquisitore, hanno un protagonista avvincente, intimamente legato, la cui storia non è finita, pronto a tornare nel ruolo principale. Sostituirli è un’opportunità sprecata dal punto di vista tematico, narrativo e priva il gioco della rappresentazione dei disabili di cui ha estremo bisogno.

Leggere Di più

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.