Xbox credeva Zelda: Breath of the Wild 2 e più giochi Nintendo avrebbe lanciato nel 2020

0

La disputa legale tra Epic e Apple sta diventando sempre più interessante soprattutto a causa delle fughe di notizie che ne stanno uscendo. Ora ne abbiamo uno molto importante che è senza dubbio legato a Nintendo in qualche modo.

L’informazione proviene da Xbox business chief Lori Wright, che ha testimoniato nella causa in corso di Apple contro Epic con una serie di dichiarazioni che ora possono essere viste in un documento disponibile sul sito del tribunale con informazioni molto vecchie e superate su una serie di argomenti. Tra questi, troviamo i giochi concorrenti che Microsoft pensava sarebbero stati rilasciati nel 2020.

Così, in una delle diapositive, possiamo vedere che nella sezione dei giochi esclusivi di alto profilo dei concorrenti elencano The Legend of Zelda: Breath of the Wild 2, Bayonetta 3 e Metroid Prime 4 come giochi che la società pensava sarebbero stati rilasciati da Nintendo nel periodo 2019-2020. Inoltre elencano Pikmin 3 Deluxe, Shin Megami Tensei V, New Pokémon Snap e No More Heroes 3 per quel periodo.

Questo è quello che pensavano da Xbox nell’agosto 2020. Evidentemente quei giochi non sono usciti l’anno scorso, visto che siamo nel 2021 e non abbiamo ancora una data per nessuno di loro. Tuttavia, non si sa su quale base hanno pensato che da Xbox e si crede che possono avere informazioni che non è stato reso pubblico per ora in relazione a queste uscite.

Infine, vale anche la pena notare che Wright ha sottolineato che PlayStation è il principale concorrente di Microsoft nel mercato delle console, e aggiunge che anche Nintendo lo è, ma “in misura minore”. Cosa ne pensi di questo?

Fuente.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.