I prossimi tre giochi di Call of Duty saranno su PlayStation nonostante l’acquisizione di Microsoft

0
I prossimi tre titoli di Call of Duty si faranno ancora strada sulle console PlayStation, nonostante la recente acquisizione da parte di Microsoft di Activision Blizzard.

Dopo la notizia dell’acquisizione della scorsa settimana, rimangono ancora molte domande – non ultimo come l’attuale roster di titoli multipiattaforma di Activision Blizzard sarà influenzato dall’acquisto, con molti che prevedono che l’esclusività Xbox potrebbe presto essere sulle carte per i più grandi franchise del publisher sotto la gestione di Microsoft.

In un’intervista con Bloomberg la scorsa settimana, il capo di Xbox Phil Spencer ha toccato la questione , dicendo alla pubblicazione: “Voglio solo dire ai giocatori che stanno giocando i giochi di Activision Blizzard sulla piattaforma di Sony: Non è nostra intenzione allontanare le comunità da quella piattaforma e siamo rimasti impegnati a farlo” Ha ampliato questo pochi giorni dopo, twittando: “Ho avuto buone chiamate questa settimana con i leader di Sony. Ho confermato la nostra intenzione di onorare tutti gli accordi esistenti dopo l’acquisizione di Activision Blizzard e il nostro desiderio di mantenere Call of Duty su PlayStation”.

Eurogamer Newscast Special – Xbox compra Activision Blizzard.

Mentre l’uso della parola “desiderio” da parte di Spencer solleva ancora molte domande, ora potremmo avere un’idea più chiara del futuro immediato di Call of Duty su console PlayStation grazie ad un nuovo rapporto di Bloomberg, che sostiene che Sony e Activision avevano già preso accordi contrattuali per rilasciare “almeno” i prossimi tre giochi Call of Duty su PlayStation prima dell’acquisizione.

Secondo la pubblicazione, il primo di questi giochi sarà il nuovo titolo di Call of Duty di Infinity Ward – probabilmente una nuova entrata nella serie Modern Warfare – che uscirà più tardi quest’anno, così come un nuovo titolo dello sviluppatore di Black Ops, Treyarch, previsto per il 2023. Un po’ sorprendentemente, Activision sta anche preparando una “nuova iterazione” del suo sparatutto free-to-play Warzone, indicato come Warzone 2 da Jason Schreier di Bloomberg su Twitter , per un rilascio il prossimo anno.

Per quanto riguarda ciò che potrebbe accadere dopo, attualmente non è chiaro. Con l’acquisizione di Microsoft che sarà probabilmente formalizzata la prossima estate, e tutti gli obblighi contrattuali con Sony che si dice saranno soddisfatti entro la fine del prossimo anno, Microsoft potrebbe quindi decidere che è il momento di iniziare a raccogliere i benefici della sua acquisizione da 69 miliardi di dollari e portare Call of Duty permanentemente nell’ovile Xbox come titolo esclusivo – proprio come ha fatto con Starfield dopo la sua acquisizione di Bethesda .

Potrebbe, tuttavia, passare del tempo prima che Microsoft sia pronta a rendere pubblici i suoi piani.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.