Batman Arkham Knight, Rocksteady spiega il ritardo

0
Batman Arkham Knight avrebbe dovuto uscire lo scorso autunno, ma poi è stato spostato fino al 2 giugno di quest’anno. Rocksteady spiega il perché.

Come dicevamo prima, lo scorso autunno era la data indicata da Rocksteady per il debutto di Batman Arkham Knight, alla fine la data è stata rimandata fino ad arrivare al definitivo 2 giugno di quest’anno. Worlds Factory ha raccolto le dichiarazioni fatte dal direttore del gioco, Sefton Hill, dove si spiega il perché di questo ritardo di oltre sei mesi dalla precedente data di lancio.

Batman Arkham Knight

«La visione che avevamo del gioco ci indicava che non avremmo potuto finirlo con il minimo di qualità desiderato nel tempo che avevamo a disposizione. È così semplice. Abbiamo dovuto decidere, è un caso di riduzione del gioco per cercare di ottenere qualcosa? O ritardiamo per assicurarci di raggiungere la nostra visione del gioco? Questa è la discussione che abbiamo avuto con gli alti dirigenti Warner. Fortunatamente, e dopo alcune umiliazioni, ci hanno concesso il tempo, perché anche loro credevano nella nostra visione di Batman Arkham Knight. La questione non è mai stata se il gioco era abbastanza buono. Era se saremmo riusciti a farlo. Non voglio sembrare arrogante, ma eravamo molto sicuri. Semplicemente non avevamo abbastanza tempo per finire ciò che volevamo fare. È giusto affermare che è colpa mia, la ragione per la quale non abbiamo lanciato il gioco nel 2014 è dovuta al fatto che il gioco che volevo non poteva essere fatto nel tempo a nostra disposizione».

Senza dubbio le spiegazioni di Sefton Hill sul ritardo di Batman Arkham Knight sono piuttosto ragionevoli, e almeno i dirigenti Warner hanno capito le ragioni di Rocksteady, cosa che non sempre succede. Rimangono poco più di tre mesi per poter godere di Batman Arkham Knight, speriamo che la visione degli sviluppatori sia come tutti sogniamo Gotham.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.