Rise of the Tomb Raider potrebbe essere costato 10 milioni a Microsoft

0
Michael Pachter afferma che Microsoft paga esclusive con quantità ridicole di denaro, cifre che Sony non avrebbe nessun interesse ad eguagliare.

Rise of the Tomb Raider arriverà in esclusiva sulle console Microsoft per un periodo di tempo limitato, un’esclusiva che ha causato clamore e molto commenti tra gli utenti. Square Enix ha deciso di sacrificare alcune vendite dalle versioni PlayStation per permettere l’esclusiva temporale su Xbox One e Xbox 360.

Evidentemente questa decisione non è stata presa alla leggere, questo tipo di decisioni si prende in modo interno e più che probabilmente ricevendo un qualche tipo di compenso per Square Enix, essendo una quantità in denaro la cosa più probabile. Il famoso analista dell’industria Michael Pachter ha parlato recentemente di questa esclusiva, e afferma che si tratta di una vecchia strategia Microsoft.

Rise of the Tomb Raider esclusive

Da alcuni anni Microsoft si starebbe aggiudicando esclusive ed esclusive temporali almeno una volta al mese. Per farlo offrirebbe (secondo Pachter) quantità inverosimili di denaro, che Sony non avrebbe nessun interesse ad eguagliare.

«Già nel 2007/2008, quando Rob Dyer era a capo delle relazioni third party alla Sony, mi ha raccontato che una volta al mese Microsoft pagava agli editori queste esclusive, e la più famosa è stata uno dei pack di mapper per Call of Duty, che uscivano sempre 30 giorni prima su Xbox 360. Rob mi ha detto che le quantità che pagavano erano ridicolmente alte. Sony avrebbe dovuto superare l’offerta di Microsoft per guadagnare i trenta giorni di esclusività, e ha detto che non ne valeva la pena.

Credo che Microsoft continui ad usare questa strategia di pagare esclusive per un tempo limitato. Venderanno probabilmente meno unità su PlayStation e qualcuna in più su Xbox, ma la quantità di denaro speso in compensazioni dovrebbe superare le perdite in vendite. Microsoft probabilmente ha pagato milioni di dollari. Probabilmente non centinaia di milioni, ma forse fino a 10 milioni di dollari, forse un po’ di più».

Via|GamingBolt

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.