Il ritorno emotivo di Matt Damon

0

Matt Damon si è emozionato per essere tornato in una sala cinematografica.

L’attore era presente alla prima del suo nuovo film, ‘Stillwater’ al Festival di Cannes, e ammette di essere stato sopraffatto dall’emozione mentre si sedeva con gli ospiti per vedere in anteprima il film per la prima volta dopo la pandemia di coronavirus.

Un video dall’interno della sala ha mostrato lui e il cast che ricevevano una standing ovation per cinque minuti mentre lui si commuoveva nel vedere così tante persone stipate di nuovo nella sala.

E più tardi gli è stato chiesto da Variety cosa lo ha fatto piangere, ha detto: “La sensazione di essere di nuovo in una sala cinematografica e quanto mi sia mancato, e perché lo facciamo”.

Ha aggiunto: “È stato un grande promemoria che abbiamo bisogno di andare come una comunità di sconosciuti e spegnere le luci e fare questa esperienza tutti insieme allo stesso tempo. C’è qualcosa di bello e prezioso in questo. Mi sono lasciato travolgere dal momento perché non lo facevo da quasi due anni. È stato fantastico. Ero felice. Ero molto commosso”.

Matt aveva precedentemente rivelato come si è calato nella mentalità di interpretare un padre assente nel film.

Parlando del tempo trascorso con i roughnecks americani per lavorare sul suo personaggio, ha detto: “All’inizio erano diffidenti perché questi sono i tipi di persone che i film di Hollywood guardano spesso dall’alto in basso. Erano tipo, ‘Quali sono le tue intenzioni? Dici di voler interpretare un [a] rozzo. Penso che una volta che hanno visto la sceneggiatura e hanno parlato con Tom e con me, hanno capito che le nostre intenzioni erano pure e che stavamo davvero cercando di farlo bene. E poi non avrebbero potuto essere più disponibili”

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.