Cosa fare se WhatsApp blocca temporaneamente il tuo account

0

Ci sono diversi motivi per cui WhatsApp può bloccare temporaneamente il tuo account. Nella maggior parte dei casi è per aver infranto alcune delle sue regole, come l’utilizzo di applicazioni di terze parti. Allora, cosa si può fare in questi casi?

WhatsApp dichiara di non poter convalidare la sicurezza delle app di terzi e quindi le vieta nei suoi termini d’uso. Tuttavia se sei un utente di uno di essi potresti ricevere un messaggio che dice che il tuo account è temporaneamente bloccato (Temporaneamente bandito). Non stiamo parlando di bloccare un contatto, se non passi ad usare l’app ufficiale entro un periodo di tempo, il tuo account potrebbe essere bloccato in modo permanente.

App come WhatsApp Plus, GB WhatsApp, o alcune applicazioni che promettono di spostare le chat tra le conversazioni sono, in breve, versioni modificate di WhatsApp. Cosa succede se li usi e ricevi il messaggio di blocco? La prima cosa da fare è sapere se la tua app salva la cronologia delle conversazioni o no.

Se usi WhatsApp Plus o GB WhatsApp, la società che si appende a Facebook, ti consiglia di salvare la cronologia prima di scaricare l’app ufficiale di WhatsApp. WhatsApp commenta nelle sue FAQ ufficiali che non garantisce una migrazione di successo delle cronologie di chat poiché non supporta le applicazioni non ufficiali

Se usi GB WhatsApp

  • All’interno dell’app, premi Altre opzioni -> Chat -> Backup delle chat.
  • Vai alle impostazioni del telefono -> Archiviazione -> File.
  • Trova la directory GB WhatsApp, tocca e tieni premuto per selezionarla.
  • In alto tocca Altro -> rinomina -> Rinomina la directory come WhatsApp.
  • Vai al Play Store e scarica l’app ufficiale.
  • Installala, verifica il tuo numero di cellulare e dovrebbe trovare il backup nella fase successiva. Premi Ripristina e avanti.
  • WhatsApp dovrebbe caricare le chat esistenti.

WhatsApp Plus

Se usi WhatsApp Plus non devi fare alcun passaggio precedente in quanto utilizza la struttura di salvataggio ufficiale di WhatsApp, cioè salva i contenuti nello stesso percorso di WhatsApp.

Se hai salvato dall’app stessa la cronologia delle chat e dei file, hai finito. Ora devi solo scaricare la versione ufficiale da Play Store, installarla e seguire tutti i passi, compreso il ripristino delle chat che troverai in locale.

Fortunatamente o sfortunatamente se vogliamo usare WhatsApp dobbiamo passare attraverso i termini di utilizzo e sì, da quando Facebook ha comprato la compagnia, stanno iniziando a modificarli per il loro proprio beneficio. È già nelle mani dell’utente scegliere se cambiare o meno applicazione di messaggistica push, perché alternative valide ce ne sono diverse come, per esempio, Signal o Telegram.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.