Quantum Break nato da una bozza per Alan Wake

0
Sam Lake, di Remedy Entertainment, ha oggi svelato che il prossimo Quantum Break è nato da una bozza del loro scorso videogioco, Alan Wake.

Quantum Break è uno dei videogiochi più attesi per Xbox One quest’anno, e con il momento del lancio che è sempre più vicino – arriverà il 5 aprile – sono sempre di più i dettagli di quest’avventura di cui veniamo a conoscenza. Grazie al portale spagnolo SomosXbox siamo oggi venuti a conoscenza della provenienza dell’idea per lo sviluppo di Quantum Break, e stando alle dichiarazioni di Sam Lake al portale Express, tutto è nato da una bozza per Alan Wake.

Quantum Break

Quantum Break - Xbox One

by Microsoft Studios [Microsoft]
Rank/Rating: 2620/-
Price: EUR 21,87

Parte dell’idea viene da una vecchia bozza di Alan Wake”, spiega Sam Lake. “Una versione della storia che era molto frammentata, più vicina a una serie TV con diverse storie che Lake aveva scritto. Una di quelle storie parlava di un acceleratore di particelle, un tema scientifico, di fisica quantica, di universi paralleli. Curiosamente, Remedy ha deciso di utilizzare quello stesso concept per le storie di Night Springs (le narrazioni televisive che erano all’interno di Alan Wake), in un episodio intitolato Quantum Suicide”.

Come potete vedere, quella piccola storia di Alan Wake era piaciuta nello studio, e Sam Lake e i ragazzi di Remedy hanno deciso di approfondirla, creando così l’argomento di Quantum Break. A questo punto saprete che il nuovo videogioco esclusivo per Xbox One parlerà delle distorsioni temporali e che Remedy Entertainment si è avvalsa della collaborazione di esperti in fisica quantica per rendere più reale la trama.

Il 5 aprile potremo finalmente godere di questa promettente avventura nella console Microsoft, a partire da qual giorno potremo infatti mettere le mani su Quantum Break, quello che si preannuncia come un altro capolavoro sviluppato dai ragazzi di Remedy, che hanno già dato numerose prove di forza come Alan Wake o Max Payne.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.