Il primo ministro britannico Liz Truss si dimette

0

Il primo ministro britannico Liz Truss ha annunciato le sue dimissioni.

Giovedì, il leader conservatore ha confermato la sua partenza dall’incarico dopo settimane di turbolenze tra il cosiddetto “mini-budget” del cancelliere originale Kwasi Kwarteng “in cui ha annunciato piani per importanti tagli alle tasse.

Kwarteng si è dimesso la scorsa settimana a seguito di una reazione disastrosa dei mercati finanziari ai suoi piani economici.

Facendo una dichiarazione fuori da 10 Downing Street, Truss ha detto di essere entrata in carica in un momento di “grande instabilità economica e internazionale”, citando la guerra della Russia in Ucraina, prima di notare che non aveva più il sostegno del suo partito. Ha già incontrato il re Carlo III per offrirgli le sue dimissioni.

“Riconosco… vista la situazione non posso consegnare il mandato su cui sono stato eletto dal Partito conservatore”, ha commentato il 47enne.

Avendo servito solo per 44 giorni prima di annunciare la sua partenza, Truss sarà probabilmente il primo ministro britannico più in basso in carica, nonostante continui come custode mentre il suo partito sceglie un sostituto, battendo i 119 giorni in carica di George Canning nel 1827.

Salì al potere dopo aver vinto le elezioni per la leadership del Partito conservatore per trovare il sostituto dell’ex primo ministro Boris Johnson – che fu costretto a dimettersi in seguito alle affermazioni di essere a conoscenza di accuse di molestie sessuali contro il suo vice Chief Whip, Chris Pincher, prima di nominarlo.

Nonostante il suo breve periodo in carica, Truss era il leader della Gran Bretagna quando il monarca più longevo del paese, la regina Elisabetta II, morì all’età di 96 anni a Settembre. Uno degli ultimi atti della regina prima della sua morte è stata la conferma della nomina di Truss.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.