Google vuole che tu capisca perché le app hanno bisogno di accedere ai tuoi dati

0

L’ultima novità di Google è una funzione per Google Play per migliorare la sicurezza degli utenti. L’obiettivo è che gli utenti capiscano perché le app hanno bisogno di certi dati per funzionare correttamente.

La sicurezza dei dispositivi Android è una priorità per Google, ed è per questo che è sempre alla ricerca di misure per migliorare la sicurezza del suo sistema operativo. Le misure non devono sempre essere parte di aggiornamenti di sistema o patch.

A volte, i miglioramenti vengono da una corretta implementazione della visualizzazione delle informazioni . Quando un’applicazione viene installata, i dati che raccoglierà e le informazioni a cui avrà accesso sono spesso un mistero.

Google ha passato diverse generazioni di dispositivi e versioni di Android cercando di rendere queste sezioni molto più accessibili agli utenti . Ma sembra aver finalmente colpito il chiodo sulla testa, con una funzione in arrivo sul Play Store.

La nuova funzione ha lo scopo di mostrare agli utenti tutto ciò di cui l’app ha bisogno per funzionare correttamente. Sì, questo esisteva già da tempo su Android. Ma la differenza è che ora include anche una sezione che spiega come vengono utilizzati i dati raccolti .

Gli sviluppatori avranno la responsabilità di avere questa sezione di informazioni completa in modo che gli utenti possano capire i dettagli del funzionamento delle applicazioni che installano. In altre parole, l’utente sarà consapevole del perché le applicazioni hanno bisogno di questi dati

Avendo queste informazioni, che saranno anche verificate da Google e serviranno come sistema di sicurezza per gli utenti, le persone potranno decidere se installare o meno l’applicazione. E, è che, conoscendo le politiche di dati di alcune applicazioni può passare il desiderio di installare l’applicazione.

Questa nuova funzione non è ancora attiva e dovrà aspettare fino al primo trimestre del 2022 per trovarlo all’interno del Play Store. Ora abbiamo solo bisogno che gli sviluppatori si mettano d’accordo e saltino attraverso i cerchi di Google per creare un negozio di app più sicuro per tutti .

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.