David Ayer ‘tifa’ per James Gunn e Suicide Squad

0

Il regista di Suicide Squad David Ayer ha chiarito che sta “facendo il tifo per” James Gunn per ottenere successo con il suo sequel The Suicide Squad.

Il film di Ayer del 2016, con Margot Robbie, Will Smith e Jared Leto, è stato accolto male sia dalla critica che dai fan, e lui non ha fatto mistero del fatto che non era soddisfatto del taglio finale, affermando più volte che i dirigenti della Warner Bros. hanno preso il controllo del processo di editing e hanno fatto un film completamente diverso.

Dopo che a Zack Snyder è stato permesso di fare il suo director’s cut di Justice League all’inizio di quest’anno, molti fan hanno chiesto che Ayer ricevesse lo stesso trattamento. Tuttavia, il regista ha chiarito che il suo capitolo Suicide Squad è stato chiuso quando ha rilasciato una lunga ed emotiva lettera su Twitter giovedì in cui ha dichiarato il suo sostegno a Gunn e al suo sequel standalone, The Suicide Squad, che è stato rilasciato nel Regno Unito venerdì.

“Sono così orgoglioso di James ed eccitato per il successo che sta arrivando. Sostengo la WB e sono entusiasta che il franchise stia ottenendo le gambe di cui ha bisogno. Faccio il tifo per tutti, il cast, la troupe”, ha dichiarato. “Ogni film è un miracolo. E il brillante lavoro di Jame (sic) sarà il miracolo dei miracoli. Apprezzo la vostra pazienza. Non parlerò più pubblicamente su questo argomento”.

Ayer ha iniziato la sua lettera condividendo i dettagli sulla sua difficile educazione e il suo percorso non convenzionale nell’industria cinematografica e ha detto ai suoi seguaci che non racconterà mai la storia completa su ciò che è successo con Suicide Squad, nonostante “lo tsunami di critiche a volte scioccamente personali” che ha ricevuto.

“Ho messo la mia vita in Suicide Squad. Ho fatto qualcosa di incredibile – Il mio taglio è intricato e il viaggio emotivo con alcune ‘persone cattive’ che sono st on e scartate (un tema che risuona nella mia anima). Il taglio dello studio non è il mio film. Leggetelo di nuovo”, ha scritto. “Ha archi di personaggi tradizionali, performance sorprendenti, una solida risoluzione del terzo atto. Una manciata di persone l’ha visto. Se qualcuno dice di averlo visto, non l’ha visto”

Nelle risposte sotto il suo post, il regista di Guardiani della Galassia Gunn ha twittato: “Tutto il mio amore e ammirazione, amico”, e la regista di Birds of Prey Cathy Yan ha scritto: “Felice che tu stia dicendo la verità, David”

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.