La BBC ci mostra il futuro degli studi televisivi: set virtuali alimentati dal motore di Fortnite

0

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 sono finite, quindi è il momento di rivelare il grande segreto: come è stato creato l’incredibile studio di BBC Sport durante le Olimpiadi.

Se avete visto qualche servizio della BBC Sport nelle ultime settimane , sarete stati colpiti dal loro spettacolare studio televisivo , in cima a un grattacielo di Tokyo che domina l’intera città.

È un palcoscenico spettacolare dove hanno avuto luogo le notizie, le tavole rotonde, le interviste agli atleti, le passeggiate lungo i suoi impressionanti punti di vista (con un lago di pesci incluso) . Ma la realtà è che quello stadio non esiste . È solo un tavolo con due sedie, i presentatori… e una stanza enorme foderata di verde . La BBC spiega come hanno fatto in questo video. E ha molto in comune con Fortnite

Come possiamo vedere, cinque telecamere reali registrano i presentatori e gli ospiti con lo sfondo verde, e trasmettono la loro posizioneall’Unreal Engine, lo stesso motore usato per creare il gioco Fortnite… e qualche migliaio di altri videogiochi.

Unreal Engine genera in tempo reale uno scenario virtuale su un grattacielo di Tokyo, e visualizza sullo schermo la prospettiva corretta, a seconda della posizione reale delle telecamere che stanno trasmettendo le notizie, o l’intervista.

Non è una nuova tecnologia, ma il livello di realismo grafico già offerto da Unreal Engine permette di creare scenari fotorealistici che sono difficili da distinguere dalla realtà.

Quello che vediamo nel video è il futuro degli studi televisivi , che diventeranno gradualmente palcoscenici virtuali che possono essere facilmente modificati in base all’evento, o agli eventi.

La possibilità di utilizzare un palcoscenico virtuale che viene generato in tempo reale permette di fare cose come regolare l’illuminazione della città in base al tempo reale di Tokyo, o passare facilmente a uno schermo gigante per mostrare un evento, o un’intervista con un atleta.

Ma ha anche alcuni limiti: i presentatori e gli ospiti non possono indossare abiti verdi, né possono essere utilizzati oggetti bianchi.

È un buon esempio che ci serve anche per vedere come i motori grafici utilizzati nei videogiochi, in quanto forniscono risultati fotorealistici, trovano applicazioni nel mondo reale.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.