Olivia Wilde critica Jason Sudeikis per aver scontato i documenti di custodia in “modo aggressivo”

0

Olivia Wilde ha criticato il suo ex fidanzato Jason Sudeikis per averle servito i documenti di custodia in un “modo aggressivo”.

Mentre l’attrice/regista stava promuovendo il suo film in uscita Don’t Worry Cara sul palco del CinemaCon di Las Vegas lo scorso aprile, le è stata consegnata una busta da una persona tra il pubblico. Successivamente è stato confermato che Olivia era stata notificata con documenti legali relativi a una questione di custodia che coinvolgeva lei e i due figli di Jason: Otis, otto anni, e Daisy, cinque.

Mercoledì, i redattori di DailyMail.com hanno ottenuto documenti del tribunale relativi all’affidamento dei figli dell’ex coppia in cui il regista di Booksmart ha accusato Jason di aver cercato di “metterla in imbarazzo”.

“Le azioni di Jason erano chiaramente intese a minacciarmi e cogliermi alla sprovvista. Avrebbe potuto servirmi con discrezione, ma invece, ha scelto di servirmi nel modo più aggressivo possibile”, ha affermato, secondo la presa. “Il fatto che Jason mi metta in imbarazzo professionalmente e metta in mostra il nostro conflitto personale in questo modo è estremamente contrario al migliore interesse dei nostri figli. Dal momento che Jason ha chiarito che non saremo in grado di risolverlo per il bene dei nostri figli all’esterno del sistema giudiziario, ho presentato una petizione per l’affidamento a Los Angeles.”

Olivia e Jason avevano inizialmente accettato di condividere l’affidamento dei loro figli e di dividere il loro tempo tra New York, Los Angeles e Londra . Tuttavia, l’attore di Horrible Bosses ha presentato una petizione per l’affidamento ad aprile poiché aveva intenzione di vivere nella Grande Mela dopo aver terminato le riprese della serie TV Ted Lasso.

Nella sua mozione per respingere la petizione, Olivia ha affermato che lei e Jason avevano accettato di mandare i loro figli a scuola a Los Angeles

“Di recente, tuttavia, Jason ha deciso che voleva andare a New York per il prossimo anno mentre non lavorava e voleva che i bambini fossero lì con lui durante questo periodo di riposo”, ha dichiarato il 38enne. “Quando non ero d’accordo, dato che i bambini non vivevano a New York da diversi anni, Jason ha archiviato questi documenti.”

Nella sua stessa dichiarazione, Jason ha affermato di essere stato “riluttante” a servire Olivia con le carte e sperava che le sarebbero state presentate all’aeroporto di Heathrow, piuttosto che a casa del suo nuovo fidanzato, Harry Styles. Si è anche scusato per qualsiasi turbamento causato dal metodo con cui sono state servite le carte.

“Non volevo che il servizio si svolgesse a casa dell’attuale partner di Olivia perché Otis e Daisy potrebbero essere presenti. Non volevo che il servizio si svolgesse nella scuola dei bambini perché potrebbero essere presenti i genitori ”, ha commentato il 46enne. “Capisco che il server del processo avesse svolto solo il suo lavoro; tuttavia, sono profondamente dispiaciuto per quello che è successo. Il discorso di Olivia è stato un evento importante per Olivia, sia professionalmente che personalmente, e sono molto, molto dispiaciuto che l’incidente abbia rovinato il suo momento speciale. “

Olivia e Jason sono stati insieme dal 2011 al 2020.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.