Gli scienziati creano la prima forma di vita immune a tutti i virus

0

Un gruppo di ricercatori del Regno Unito ha dimostrato che la vita sintetica può essere creata con qualità che gli esseri viventi non hanno, come la resistenza a qualsiasi virus.

Il Medical Research Council del Regno Unito ha svelato un batterio Escherichia coli creato in laboratorio il cui genoma include 18.000 cambiamenti non trovati in natura che lo rendono una nuova specie invulnerabile ai virus .

Questo è ciò che Jason ChinJason Chin, direttore del progetto pubblicatosu Science, ha voluto dimostrare. La sua realizzazione è un misto della conoscenza avanzata che abbiamo del codice genetico degli esseri viventi e che è già possibile modificarlo in profondità.

Il codice genetico di un essere vivente è il suo manuale di istruzioni, le indicazioni che dettagliano come funzionerà quell’essere, cosa potrà fare o meno. All’interno di questo codice troviamo i codoni, frammenti molto brevi che sono responsabili della sintesi degli amminoacidi responsabili delle proteine.

Cambiando questa sequenza di codoni , questo team di ricerca è stato in grado di produrre nuovi aminoacidi, totalmente artificiali . Allo stesso modo, sono riusciti a schermare il genoma in modo che i virus non possono approfittare di questi codoni per infettare la persona, un sistema che utilizza il coronavirus stesso

Il sistema utilizza la tecnica CRISPR-Cas9, forbici che tagliano i frammenti per sostituirli con sequenze artificiali. La comunità scientifica ha lavorato per anni creando genoma artificiale , ma ora è stato fatto su larga scala. Il virus si troverà con un codice genetico alterato che non riconoscerà e non avrà la possibilità di utilizzarlo e generare le proprie proteine con esso.

Il potenziale di questo studio mira a creare nuovi farmaci e biomateriali , non a creare nuove specie. Infatti, l’E. coli è usato nell’industria farmaceutica per creare farmaci e fermentare alimenti. Anche l’insulina da cui dipendono i diabetici e vari farmaci per prevenire i trombi sono derivati dal trattamento di questo e altri microbi.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.