Denzel Washington “si chiedeva se qualcosa non andasse” con Chadwick Boseman durante la realizzazione del film finale

0

Denzel Washington “si chiedeva se qualcosa non andasse” con Chadwick Boseman mentre giravano il suo ultimo film.

La star di Training Day ha prodotto Ma Rainey’s Black Bottom, che ha interpretato Viola Davis e l’attore di Black Panther nel suo ultimo ruolo cinematografico. Il dramma di Netflix è stato rilasciato pochi mesi dopo che Boseman è morto nell’agosto 2020 all’età di 43 anni dopo una battaglia privata con il cancro al colon.

Durante un’intervista con Variety, Washington ha ammesso di non avere idea delle condizioni dell’attore, ma sospettava che non stesse bene.

“Un uomo tra gli uomini”, ha detto di Boseman. “Ha sofferto in silenzio. Ha fatto il film e nessuno lo sapeva. Io non lo sapevo. Non ha mai detto una parola al riguardo. Ha solo fatto il suo lavoro. Mi chiedevo se c’era qualcosa che non andava perché a volte sembrava debole o stanco. Non ne avevamo idea, e non erano affari di nessuno. Buon per lui, tenerlo per sé”

Boseman non ha rivelato la sua condizione alla maggior parte dei suoi colleghi durante i suoi quattro anni di lotta contro la malattia. Ha anche completato la produzione di Marshall e Da 5 Bloods dopo la sua diagnosi.

È stato nominato postumo per un Oscar come miglior attore per il suo ruolo in Ma Rainey’s Black Bottom, ma ha perso contro Anthony Hopkins per The Father.

Washington e Boseman hanno una lunga storia – il vincitore dell’Oscar ha notoriamente pagato per Boseman un prestigioso programma estivo di recitazione alla Oxford University in Inghilterra quando era uno studente della Howard University alla fine degli anni ’90.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.