Cate Blanchett ricorda il trattamento “brutale” di un regista

0

NOTIZIA

10 dicembre 2022

Edicola

Cate Blanchett è stata trattata “brutalmente” da un regista all’inizio della sua carriera.

L’attrice 53enne recita nel nuovo film “Tar” nei panni della compositrice Lydia Tar e ha ricordato come potrebbe relazionarsi con una scena in cui il suo personaggio mette in ridicolo uno studente, anche se afferma che le parole dure alla fine si sono rivelate benefiche per lei.

Cate ha detto al quotidiano The Times: “Oh, all’inizio della mia carriera a volte venivo trattata brutalmente da un regista in sala prove.

“Eppure ho finito per fare un enorme passo avanti a causa di ciò. Ad essere sincero, non sarei qui ora se quel genere di cose non fosse successo. Mi ha fatto pensare: ‘Sono più grande di questo, sono più forte di così “, e ho continuato, ma forse sono stato in grado di farlo a causa del colore della mia pelle o del punto in cui ero nella mia carriera. L’importante è essere consapevoli e rispettosi di queste cose quando si coltivano giovani talenti .”

Cate ha ricevuto una mancia per un Oscar per la sua interpretazione nel film che racconta la storia di come la carriera di Tar va in pezzi mentre crescono le accuse sul suo comportamento prepotente e le piace che il film sia “difficile da definire”.

L’attrice di ‘Nightmare Alley’ ha dichiarato: “Non è proprio un film sulla direzione d’orchestra. Non è nemmeno un film sul mondo della musica classica. In effetti è molto difficile definire il film, che è la sua forza. È un po’ come un Test di Rorschach: persone diverse vi leggeranno cose molto diverse. Voglio davvero che le persone lo vedano e mi dicano cosa ne pensano”.

Cate non è sicura di voler fare altri progetti musicali dopo aver dato vita a un direttore d’orchestra sullo schermo.

Ha detto: “Oh, non lo so.

“Ho così tanti amici che sono persone rinascimentali. Sanno dipingere, cantare, ballare, recitare. Posso fare solo una cosa! Ho arato quel solco come un matto perché è l’unico solco che ho.”

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.