L'impostazione del prossimo BioShock e il periodo di tempo dettagliato nel nuovo rapporto

0

Ad oggi, la serie BioShock ha portato i giocatori nelle profondità dell’oceano intorno agli anni ’60, in alto tra le nuvole nel 1912, per non parlare di una moltitudine di fari che si estendono , possibilmente, tutto lo spazio e il tempo e tutto ciò che c’è in mezzo. E ora, un nuovo rapporto ha apparentemente rivelato dove ci condurrà la prossima voce nell’acclamata saga FPS.

Come di VGC, il giornalista Colin Moriarty ha fornito nuovi dettagli sul prossimo progetto BioShock di 2K Games, precedentemente confermato in sviluppo presso il nuovo studio Cloud Chamber, come parte del suo ultimo Video di Sacred Symbols.

Nel video, Moriarty cita fonti che affermano che la versione di Cloud Chamber di BioShock si svilupperà in una città antartica immaginaria negli anni ’60 – che Eurogamer capisce essere vera anche dalle sue stesse fonti. Questo, ovviamente, renderebbe i suoi eventi approssimativamente concomitanti con quelli di BioShock 1 e 2, che hanno affrontato la caduta della distopia subacquea di Rapture di Andrew Ryan. Moriarty crede che la nuova città di BioShock si chiamerà Borealis e che la narrativa del gioco si collegherà alle precedenti voci della serie.

Giochiamo a Bioshock 2 Minerva’s Den – In ritardo alla festa.

Moriarty aggiunge che Cloud Chamber ha avuto “un’incredibile latitudine per ottenere” giusto… Apparentemente l’inclinazione è che capiscano benissimo che questo gioco sarà paragonato a quello che fa [original BioShock creator] Ken Levine.” E a proposito di Levine – il cui ultimo gioco importante è stato BioShock Infinite nel 2013 – Moriarty afferma che Take-Two pubblicherà anche il suo prossimo progetto, attualmente in lavorazione presso Ghost Story Games.

Si sa ancora poco ufficialmente su entrambi i progetti, tuttavia. fondazione di Ghost Story nel 2017, Levine ha descritto la prima impresa dello studio come un “nuovo gioco di fantascienza immersivo con giochi di ruolo elementi”, mentre 2K è rimasto in gran parte a bocca aperta su BioShock 4 – confermato di essere in sviluppo nel 2019 – solo rivelando il suo nome in codice, Parkside.

All’epoca, Parkside è stato descritto come ancora a “diversi” anni di distanza dal rilascio, quindi potrebbe esserci un po’ di strada da fare prima di Cloud Chamber e 2K sono pronti a condividere di più.

Per saperne di più

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.