Attenzione! Il venerdì nero è il momento ideale per le truffe informatiche

0

I criminali informatici hanno aspettato i saldi per spacciarsi per siti web importanti come Amazon, Alibaba o eBay per impossessarsi dei vostri dati e dei vostri soldi.

Il Black Friday è già arrivato per molti prodotti. Possiamo trovare cellulari e tablet a buon prezzo , ma non è tutto oro quel che luccica. Questa vacanza è accompagnata da tentativi di furto o truffa da parte di criminali informatici che aspettano gli acquirenti ignari.

Cercano di ottenere i dati della nostra carta di credito, così come le nostre password o altre informazioni sensibili che possono servire ai loro scopi criminali.

Kaspersky, una società specializzata in antivirus e cybersecurity, ha dichiarato che il numero di falsi siti di pagamento elettronico è cresciuto enormemente negli ultimi due mesi. C’è stato un aumento del 208% nel numero di siti web che impersonano altri siti web.

Questi criminali informatici cercano di impersonare siti web come Amazon, eBay o Alibaba . A coloro che abboccano vengono chiesti i loro dati e poi possono iniziare le loro azioni.

Ci sono due ragioni principali per questa proliferazione di attacchi informatici. Il Black Friday è uno di questi perché il numero di transazioni online aumenta, ma anche perché nuove forme di pagamento hanno proliferato in nuove parti del mondo .

Kaspersky ha anche sottolineato che il numero di e-mail di spam con la parola Black Friday è anche aumentato . Nelle prime settimane di novembre, sono state rilevate più di 220.000 e-mail di spam contenenti il nome della vacanza nel loro titolo.

Cosa possono fare i consumatori per stare al sicuro?

Ci sono diverse cose che i consumatori possono fare per stare al sicuro. Uno di questi è quello di non dare i nostri dati. Nessuna azienda con cui abbiamo un profilo ci chiederà la nostra password in una mail per accedere al nostro account ed è una delle prime cose che chiedono i siti web maligni.

Dovremmo evitare di aprire allegati di mail da banche , applicazioni di pagamento elettronico o portali di shopping. È particolarmente sospetto se si riceve anche un messaggio con un link e si è fortemente invitati a cliccarci sopra.

Come dettaglio importante, prima di entrare in qualsiasi sito web o aprire qualsiasi e-mail, dobbiamo guardare bene l’URL e il nome della società . Se l’indirizzo ci è sconosciuto o ha errori di ortografia, siamo in una situazione pericolosa e dobbiamo evitarli.

Speriamo di non cadere in nessuna di queste strategie dei criminali informatici e di poter comprare felicemente nelle offerte del Black Friday. Fate attenzione e non dimenticate i vostri regali di Natale.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.