Dragon Ball Super: la prima apparizione di Jiren nel manga svela le DIFFERENZE e i DETTAGLI rispetto all’anime

0

ATTENZIONE: L’articolo contiene SPOILER per chi non segue la programmazione giapponese di Dragon Ball Super.

Il numero di gennaio 2018 di V-Jump, rivista manga mensile edita da Shueisha che sarà pubblicata il 21 novembre in Giappone, presenterà il capitolo numero 30 di Dragon Ball Super, il manga scritto da Akira Toriyama e disegnato da Toyotaro.

Attualmente, sebbene molto più indietro rispetto all’anime, anche il manga è finalmente entrato negli eventi dell’arco narrativo del Torneo del Potere, la battaglia della sopravvivenza tra tutti gli Universi che decreterà la loro esistenza o la loro eliminazione, che rientra nel filone de “La Sopravvivenza degli Universi”. Nel manga, gli Universi hanno cominciato la loro missione di reclutamento dei guerrieri più forti che prenderanno parte al Torneo e, inoltre, nel capitolo 30 ha finalmente debuttato Jiren dell’11° Universo.

Ecco la prima apparizione del guerriero:

Jiren took care of business on Planet Toware, so he flew over to the planet Toppo and Dyspo are on. Without a spaceship. "It was faster that way." pic.twitter.com/sXRlj9AnZN

— Todd Blankenship (@Herms98) November 16, 2017

Il design è praticamente lo stesso rispetto a quello presente nella serie animata, ma Toyotaro svelerà nella rivista V-Jump delle differenze sul personaggio rispetto all’anime prodotto da Toei Animation.

Partiamo dal presupposto che entrambe le due produzioni sono d’accordo sul fatto che Jiren sia il guerriero più forte di tutto l’Universo numero 11 e anche di un Dio della Distruzione (a Jiren non interessa diventare Dio, pertanto il candidato numero uno è Toppo) e che sia un membro attivo dei Pride Trooper, Guerrieri della Giustizia (come Toppo, Dyspo ed altri) che proteggono la pace delle loro terre e dei loro cittadini.

Tuttavia, il manga svelerà un flashback e una storia passata inedita dedicata a Jiren (nell’anime non è stato proposto nulla a riguardo) e Toyotaro si occuperà anche di far un po’ di luce sui segreti che coprono il mistero di Jiren.

In più, nella serie animata il personaggio appare per la prima volta durante il reclutamento e poi direttamente al debutto del Torneo del Potere senza troppe comparse, mentre, nel manga, come potete anche notare dalla prima apparizione qui in alto, il personaggio debutta nel suo Universo e parla con i suoi alleati. Il manga svela che Jiren sarebbe in grado di sapersi spostare da un pianeta ad un altro semplicemente grazie alla sua immensa velocità e anche, secondo quello che dichiara sulla tavola manga, questo metodo è più rapido rispetto ad una navicella spaziale.

Il guerriero è riuscito a risolvere i problemi sul pianeta Ashlet e adesso è, in un lampo, sul pianeta Toware dove già si trovavano i suoi alleati. Toppo e Dyspo gli intimano di ascoltarlo su una questione (il Torneo del Potere), ma Jiren insiste sul fatto che prima devono liberare le persone in pericolo. L’alieno sembra avere molto a cuore il suo dovere da guerriero della giustizia.

Secondo le prime traduzioni, in più, del nuovo capitolo manga di Dragon Ball Super, Belmod (Dio della Distruzione dell’11° Universo) dichiara che Jiren è un uomo devoto alla giustizia per il benessere di tutti e non agisce mai per ragioni egoistiche (non uccide neanche individui cattivi). Tuttavia, Jiren coltiva il grande desiderio di esprimere il grande desiderio con le Super Sfere del Drago, ovvero il bottino finale per chi si aggiudica il titolo di miglior combattente al Torneo del Potere.

Jiren, in un primo momento, si rifiuta di combattere al Torneo, ma una volta aver realizzato delle Super Sfere del Drago, andrà contro tutti e tutti (anche contro i suoi principi) al fine di raggiungere lo scopo.

I motivi che hanno spinto Jiren a rifiutare all’inizio si rifanno al suo grande dovere di protettore dell’11° Universo. Il suo senso di responsabilità non gli permette di distruggere gli altri Universi per salvare il suo e se perderà, allora sarà stato destino. Come sappiamo, tuttavia, Jiren accetta in seguito alle Super Sfere del Drago, ma impone la condizione di tornare immediatamente nelle sue terre se l’11° Universo si ritroverà nei guai mentre il Torneo procede.

Toyotaro ha anche dichiarato che svelerà le ragioni che spingono Jiren a combattere e, almeno adesso, neanche nell’anime sono state svelate.

Toppo wants to have a chat with Jiren and Dyspo, but Jiren insists that they "liberate the people" first (referencing the mission they have on this planet). Suggeseting he's focused on justice, or at least on his job.

— Todd Blankenship (@Herms98) November 16, 2017

Dragon Ball Super V Jump January Issue: Toyotaro's Idea. Jiren's reason to fight is…

"I'll be losing this time as well (laughs)
Can you really say that life is fair? (laughs)
It will be different from the anime version
I'll shed just a little bit of light on Jiren's secret

— YonkouProductions (@YonkouProd) November 16, 2017

Se ve le siete perse, qui potete leggere le anticipazioni degli episodi di novembre e inizio dicembre di Dragon Ball Super.

Come promesso a Goku, Zeno il Re Supremo di tutti gli Universi sta per dare inizio ad un torneo di arti marziali tra tutti gli Universi, chiamato “torneo del potere”. Tuttavia, si viene a conoscenza che questo evento sarà l’inizio della distruzione universale. Cosa attende i vincitori e gli sconfitti del torneo? Che ne sarà e cosa porterà questa feroce battaglia a squadre tra i migliori guerrieri di ogni Universo?

Dragon Ball Super è una serie animata giapponese, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji Television e si pone come seguito alla sconfitta di Majin Bu, arrivata attualmente all’episodio numero 115 (Goku vs. Kefla! La sconfitta del Super Saiyan Blue?!). La programmazione italiana dell’anime è attualmente ferma all’arco narrativo di Trunks del Futuro e Black Goku, ma il doppiaggio è tornato al lavoro.

La versione manga è realizzata a cadenza mensile, ideata e sceneggiato da Akira Toriyama e disegnata da Toyotaro. Il manga è serializzato su V-Jump (Shueisha) dal 20 giugno 2015 ed è attualmente giunto al capitolo 29, con i primi 20 scritti raccolti in 3 volumi. Il 4° volume è disponibile dal 2 novembre.

L’edizione italiana del manga è affidata a Star Comics la quale ha pubblicato il primo volume il 26 aprile. Il secondo volume è già disponibile dal 24 maggio, il terzo è uscito il 25 ottobre 2017.

Fonti: DB-Z, DB-Z, YP, TB

Dragon Ball Super: la prima apparizione di Jiren nel manga svela le DIFFERENZE e i DETTAGLI rispetto all’anime è di MangaForever.net

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome