Questo nuovo attaccante inserisce lo Sciame nell’imminente Operazione Sciame Brutale di Rainbow Six Siege

0
Attacker Grim
Ubisoft

Ubisoft ha tolto il sipario per dare un’occhiata furtiva a ciò che accadrà nel prossimo aggiornamento di Rainbow Six Siege, Operation Brutal Swarm.

Anche se i dettagli sono scarsi – maggiori informazioni saranno rivelate in un prossimo livestream fissato per il 21 agosto – apprendiamo qualcosa di più sul nuovo attaccante Grim, un singaporiano con un solo obiettivo: “portare a termine il lavoro”.

Trailer CGI di Tom Clancy’s Rainbow Six Siege – Operazione Brutal Swarm.

“L’esperienza di Grim nell’EOD gli ha insegnato quanto facilmente le cose possano saltare in aria quando non si conosce la posizione e la vicinanza di un obiettivo”, spiega Ubisoft in un aggiornamento del blog. è qui che entra in gioco il Kawan Hive Launcher: senza ricarica e con una bassa cadenza di fuoco, il lanciatore permette di giocare in modo versatile, utilizzando l’Intel-Gathering e l’Area Denial per contrastare i roamers, entrare e proteggere gli obiettivi”.

“La capacità del Kawan Hive Launcher di proteggere una posizione per un periodo di tempo limitato migliora il gioco cooperativo condividendo i segni rossi con la squadra. I difensori che si imbattono in questa abilità unica dovranno decidere se combattere con la propria posizione esposta o fuggire e riorganizzarsi. Gli attaccanti dovranno prestare particolare attenzione alla posizione dello Specialista Muto e al posizionamento del dispositivo: i 5 colpi del Lanciatore non contano se vengono contrastati”.

Quello di cui il blog post non parla, però, sono gli inquietanti droni insettoidi di Grim, che a quanto pare può usare per incapacitare i suoi nemici e poi intervenire e attaccare. Potete vederli in azione nel teaser trailer qui sopra.

Maggiori informazioni su Operation Brutal Swarm dovrebbero essere rivelate nel corso della settimana. Come sempre, vi terremo aggiornati.

Il mese scorso, Ubisoft ha pubblicato un aggiornamento della roadmap dei contenuti dell’Anno 7 di Rainbow Six Siege, rivelando che alcuni dei principali aggiornamenti delle funzionalità e dei miglioramenti della qualità della vita previsti per la Stagione 3 erano stati posticipati alla Stagione 4.

Questi includono una nuova iterazione della modalità Ranked, denominata Ranked 2.0, restrizioni sulla chat vocale per i giocatori che abusano verbalmente del microfono e la beta della visualizzazione del punteggio di reputazione.

In un blog, Ubisoft ha spiegato che “la realtà di lavorare su un gioco live significa che le funzionalità devono essere ritardate per garantire che soddisfino gli standard di qualità che vi aspettate”.

Read More

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.