Geena Davis: “Il progresso dei film hollywoodiani al femminile è troppo lento”

0

Geena Davis rimase delusa quando A League of Their Own non riuscì a creare una tendenza per i film sportivi guidati da donne.

Il film originale del 1992 della defunta regista Penny Marshall, ambientato durante la seconda guerra mondiale -era America, interpretato da Geena, Madonna, Rosie O’Donnell e Tom Hanks, e ora ha ispirato una nuova serie TV con attori diversi come nuovi personaggi.

Parlando a una speciale sessione di domande e risposte che celebra il film e la serie di Amazon Prime Video, Geena ha ammesso di essere scoraggiata dal fatto che A League of Their Own non abbia dato il via a una nuova ondata di cinema.

“È interessante perché tutta la stampa ha annunciato che ‘Questo cambierà tutto, ci saranno così tanti film sportivi femminili. Sarà davvero una rivoluzione e ora abbiamo dimostrato che un il film con le donne può essere un grande successo.’ E quindi siamo tipo, ‘Fantastico, vediamo che succede!’ E niente”, ha affermato il 66enne. “Non è cambiato nulla. In effetti, quando è uscito il prossimo film di sport femminile? Non ha causato una nuova ondata di nulla. Quindi è stato molto deludente. In generale, i progressi per i film sulle donne, con protagoniste donne , diretto da donne, il progresso è stato troppo lento.”

Nel 1992, il film ha superato i confini di Hollywood ed è diventato un successo al botteghino, incassando oltre $ 132 milioni (£ 109 milioni ) in tutto il mondo.

“Non c’erano davvero molti film sportivi femminili che fossero mai usciti, quindi non sapevamo come avrebbero reagito le persone”, ha ricordato Geena. “È stato travolgente quanto la gente lo amasse. Nel corso dei 30 anni, ho avuto così tante donne e ragazze che si sono avvicinate e hanno detto: ‘Faccio sport grazie a quel film.'”

A League of Their Own, lo show televisivo, è stato presentato in anteprima venerdì su Prime Video.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.