Super Mario Odissey, ecco i motivi dell’assenza delle vite

0

Il direttore di Super Mario Odissey ha spiegato i motivi che hanno portato a eliminare il sistema delle vite nel gioco in favore della perdita di monete.

Il prossimo 27 ottobre arriverà su Nintendo Switch il nuovo e atteso videogioco del (non più) idraulico più famoso dei videogiochi, Super Mario Odissey. Un videogioco che promette di offrire un’esperienza completamente nuova per questo personaggio e che, questa volta, punta sull’esplorazione e per un mondo molto più aperto.

Super Mario Odissey

Super Mario Odyssey + Spilla Cappy - Nintendo Switch

by Nintendo [Nintendo]
Rank/Rating: 2282/-
Price: EUR 59,99

Ma non sono solo queste le differenze di questo videogioco con gli altri giochi con protagonista il popolare personaggio, dato che, come ha ammesso Kenta Motokura, direttore di Super Mario Odissey, durante un’intervista per Game Informer, il gioco farà a meno di una delle caratteristiche più comuni della serie: le vite.

Questa volta, ogni volta che il nostro personaggio morirà sullo schermo, che sia cadendo da troppo in alto o per via dei nemici presenti negli scenari, anziché perdere vite fino al fatidico Game Over, in Super Mario Odissey perderemo diverse quantità delle monete che abbiamo raccolto.

Abbiamo pensato a come si incastrerebbe un sistema di vite in un gioco di queste dimensioni, incentrato soprattutto sull’esplorazione. Inoltre, questo gioco in particolare ha un grande numero di checkpoint. Abbiamo deciso di evitare il sistema di vite perché non era un elemento visto come realmente necessario. Abbiamo anche pensato che sarebbe stato uno dei motivi per cui qualcuno sceglie se giocare o meno, perché, se i giocatori più esperti in questo tipo di giochi vedrebbero di rado la schermata di Game Over, i giocatori non troppo esperti la vedrebbero molto più spesso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.