NBA 2K17 – RECENSIONE

0
NBA 2k17, Il basket professionistico americano torna con il nuovo capitolo della 2K, noi lo abbiamo provato per voi, ecco la nostra recensione.

NBA 2k17 è uno dei titoli che riceve più attesa di uscita sul mercato dagli appassionati della palla canestro, oggi analizziamo tutto ciò che questo nuovo capitolo ci “regala”.

NBA 2k17

NBA 2K17 - PlayStation 4

by 2K Games [Take Two Interactive]
Rank/Rating: 1463/-
Price: EUR 39,90

NBA 2K17: Legend Edition - Collector's Limited - PlayStation 4

by 2K Games [Take Two Interactive]
Rank/Rating: 8093/-
Price: EUR 119,00

NBA 2k17 è, in questo momento, il solo simulatore disponibile dedicato al basket, quindi anche se le scelte tendono a ricadere per ovvie ragioni su questo videogioco, la 2k ci mette davvero tutto il suo impegno per regalare vere emozioni e far rivivere a tutti i videogiocatori ed a tutti i fan della palla canestro, un esperienza di gioco sensazionale e realistica.

Se analizziamo tutto ciò che si ha a che fare con i videogiochi sportivi di simulazione e tutto quello che possiamo classificare come videogioco di simulazione, ci rendiamo facilmente conto che ad esempio nel calcio, i fan possono ambire a due titoli di punta (PES e FIFA), così da poter ripiegare sul titolo che più si avvicina alle aspettative di quel mondo per godersi appieno il gioco, mentre per ls palla canestro, dopo la scomparsa di NBA Live (o Elite), gli utenti possono solo “sperare” nel lavoro di NBA 2K.

Fortunatamente per tutti coloro che amano il basket, questa serie è davvero il meglio che si può trovare oggi nella categoria dei giochi sportivi. Ed è proprio grazie al buon lavoro accumulato nel corso degli anni e l’esperienza maturata che gli sviluppatori di 2k regalano sempre un titolo degno di essere “vissuto”.

NBA 2K17 raggiunge quasi tutti i formati di pubblicazione correnti (ad eccezione però di Wii U) preservando le qualità che hanno reso grande questo capitolo negli ultimi anni.

Come tutti davano per scontato per un gioco dedicato all’NBA con tutte le licenze concesse del caso,NBA 2K17 (come le versioni precedenti) ha aggiornato i modelli, i campi di gioco reali e tutto quello che si può immaginare. Pertanto e riassumendo, si può utilizzare e vedere Pau Gasol giocare in Texas, ammirare Kevin Durant in coppia con Curry e Thompson, e i Sixers di Philadelphia.

UN INFINITA’ DI MODALITÀ

Quando in NBA 2k17 arriva il momento di giocare, il titolo ci invita a partecipare ad una tale quantità di modalità di gioco che possono essere un po’ un “traumatiche” in un primo momento, lasciandoci indecisi su quale scegliere, sopratutto per tutti i giocatori nuovi a questo titolo o a questo mondo. Partite amichevoli, play off, Pro-Am, o il famoso MyTeam sono alcune delle opzioni, ma vi assicuriamo che ce ne sono molte di più, e questo non è una brutta cosa, bisogna solo farsi forza e scegliere quello che si vuole fare.

INIZIAMO CON NBA 2K17

Uno dei punti più eclatanti e significativi è di sicuro la modalità carriera, che racconta una sorta di storia interattiva in cui il nostro obiettivo è quello di raggiungere l’élite del basket mondiale. Dobbiamo crearci un futuro con il nostro giocatore creato dal nulla, creando ogni dettaglio e adirittura abbiamo la possibilità di eseguire la scansione del nostro volto. Tutto questo per iniziare ed arrivare. Una modalità che quest’anno ci ha sorpresi e ci ha fatto appassionare molto di più, in confronto al titolo precedente, ma sicuramente la parola va espressa da ogni singolo utente a seconda dei propri gusti.

ESPERIENZA DI GIOCO

Concentrandoci ora sulla parte puramente giocabile, NBA 2K17 ha mantenuto la linea guida seguita da questa saga ormai da molti anni in termini di maneggevolezza e il ritmo di gioco è davvero ottimo. Ma come previsto, sono state eseguite anche alcune modifiche, anche se dobbiamo ammettere che nessuna di esse è rivoluzionaria affatto.

Uno dei punti sul quale parale di più ha sicuramente a che fare con un leggero cambiamento nel progetto di sistema. Questa volta la forza e la precisione dei nostri movimenti e dei nostri tiri è determinato da un semicerchio che appare sotto il nostro giocatore, che è pieno quando si mantiene premuto il pulsante di scatto, e bisogna impregnarci e vercare di rilasciare il pulsante solo quando raggiunge la sua parte finale, e se lo facciamo in modo corretto, il semicerchio diventerà verde per indicarci che abbiamo feseguito un colpo perfetto. È inoltre possibile eseguire lanci utilizzando la levetta e, questa volta, l’IA ha un sistema di by-pass integrato che penalizza gli errori di direzione commessi.

GRAFICA

Su NBA 2k17, la grafica è sicuramente uno degli aspetti più attesi e bramati dai fan, anche se dobbiamo ammettere che pur essendoci piccoli accorgimenti e miglioramenti, questa è la parte forse meno evoluta del titolo in relazione agli anni precedenti. Naturalmente il gioco continua a mostrare un livello molto alto, ma da un paio di stagioni sembrerebbe che sia bloccato un po’ lo sviluppo delle texture e delle ambientazioni.

Nonostante questo, ancora una volta quello che ci è piaciuto di più è l’incredibile senso di realismo che segue il titolo. I momenti iniziali che precedono i giochi sono particolarmente maestosi, osservare diverse prospettive che circondano lo stadio, il gioco di luci e i proiettori che si vedono sul pavimento, le gradinate piene di persone e tutti i giocatori, creano davvero un bell’effetto.

Se volete anche voi immergervi nella simulazione di punta della NBA, non vi resta che acquistarlo su Amazon.it cliccando qui!

NBA 2K17

NBA 2K17
8.2

Giocabilità

8.0 /10

Grafica

8.5 /10

Sonoro

8.0 /10

Novità

7.0 /10

Simulazione

9.5 /10

Pro

  • Grafica
  • Modalità
  • Simulazione

Contro

  • Novità
  • Aggiornamento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.