Jenna Dewan sostiene che Channing Tatum non era disponibile dopo la nascita della figlia

0

Jenna Dewan ha accusato il suo ex marito Channing Tatum di non essere “disponibile” dopo la nascita della loro figlia nel 2013.

In una recente intervista per il podcast Dear Gabby, ospitato dall’autrice Gabby Bernstein, la star di Step Up ha discusso le sue lotte per diventare genitore nel 2013 e come l’orario di lavoro di Tatum l’abbia lasciata a prendersi cura della loro neonata.

“Ho dovuto viaggiare con lei e al momento, Chan non era disponibile a stare con noi per la maggior parte. Così, eravamo io, la mia doula ed Evie da sole a viaggiare a sei settimane”, ha spiegato la Dewan.

Ha lottato con l’ansia post-partum per le “lunghe ore” richieste per bilanciare il suo programma e i doveri di essere una nuova madre.

“L’ho avuta sul set con me costantemente. Era davvero difficile”, ha aggiunto l’attrice. “Era come se non mi fermassi mai. Sai, ti alzi un paio di volte durante la notte e poi lavori tutto il giorno. Stavo allattando, stavo pompando, ero senza un partner, voglio dire che era solo una follia”

Dewan ha contrastato l’esperienza con la nascita del suo secondo figlio, che lei e il suo fidanzato Steve Kazee hanno accolto l’anno scorso.

“Anche se il mondo era pazzo, ero a casa e in questo nido d’amore ed era diverso”, ha detto, descrivendo il suo tempo dopo il parto come “così a terra”.

Tatum e Dewan hanno divorziato dopo 10 anni di matrimonio nel 2019. L’anno scorso, l’attrice ha annunciato il suo fidanzamento con Kazee un mese prima dell’arrivo del loro primo figlio.

In una recente intervista con People, ha spiegato che la coppia ha messo “tutto in attesa” mentre crescono il loro bambino di 16 mesi in mezzo alla pandemia in corso, compreso il loro matrimonio.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.