Google costruisce un cristallo del tempo, ma è così rivoluzionario che non sono sicuri che sia reale

0

Una scoperta che va contro la prima legge di Newton. E questo potrebbe rivoluzionare i computer quantistici. È così sorprendente che Google non è sicuro che la sua stessa scoperta sia reale…

Sembra un nome scelto per una serie di fantascienza. L’abbiamo anche sentito decine di volte: Time Crystals. È una di quelle cose che si usano per aggiustare i buchi della trama nei film, perché è una cosa da prendere al volo.

Google e un gruppo di ricercatori dell’Università di Princeton, dell’Università di Stanford e altri, sono riusciti a creare un cristallo temporale all’interno di un computer quantistico. È una scoperta così rivoluzionaria che non sono sicuri che esista davvero, come spiega BGR.

Cos’è un cristallo temporale? È un nuovo stato della materia. Un cristallo che può cambiare stato senza usare energia e senza perderla . Eternamente. Immaginate le implicazioni…

Secondo la Prima Legge di Newton o Legge d’Inerzia, I cristalli di tempo non possono esistere. Questa legge afferma che “un oggetto a riposo tende a rimanere a riposo, e uno in movimento tende ad essere in movimento“. Cioè, gli oggetti mantengono il loro stato a meno che una forza o energia sia applicata in una direzione diversa.

Questo non succede con il Google Time Glass , che può cambiare stato senza applicare energia, e senza consumarla . Potete vedere una spiegazione (scientifica) più dettagliata in il documento pubblicato alla Cornell University, o sul sito web Quanta Magazine.

Sono stati teorizzati per anni, ma ora Google sostiene di averne costruito uno, dentro un computer quantistico . Il problema è che il concetto è così nuovo e rivoluzionario, che nemmeno i ricercatori stessi sono sicuri che la scoperta sia reale…

Questo cristallo temporale avrebbe applicazioni rivoluzionarie nei computer quantistici , che lavorano a livello subatomico usando cubiti, stati quantici che possono essere 1 o 0 allo stesso tempo.

I cubiti sono molto complessi da gestire, leggere e mantenere stabili. Ma con i Cristalli del Tempo, avremmo stati quantici che cambiano continuamente… senza consumare energia.

Le implicazioni sono così grandi, sia a livello computazionale che nelle basi stesse della fisica, che i ricercatori che hanno presumibilmente creato questo Cristallo del Tempo, non sono sicuri che sia reale. Per questo hanno messo i documenti nelle mani di tutta la comunità scientifica, per aiutarli a capirli.

Forse tutto questo non servirà a niente, o forse ci vorranno decenni per trovare un uso pratico. Ma se questi Cristalli del Tempo sono reali, potremmo essere di fronte ad una delle più importanti scoperte nella storia della Scienza.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.