L’Assistente Mortuaria riceverà un adattamento cinematografico “companion piece

0

Riportare il divertimento nel funerale.

The Mortuary Assistant è l’ultimo videogioco che sta per essere trattato sul grande schermo.

L’horror indie – che ha riscosso un enorme successo da quando è stato lanciato all’inizio di agosto – sarebbe stato scelto per un adattamento prima dell’uscita del gioco completo all’inizio di questo mese.

Il regista Jeremiah Kipp ha dichiarato che il film sarà un “pezzo di accompagnamento” del gioco e spera di “mantenere l’ambientazione minimalista all’interno e intorno alla camera mortuaria, il fascino del processo di imbalsamazione e il terrore snervante del gameplay”.

Zoe accompagna Ian in un turno di lavoro in The Mortuary Assistant.

“I film sono sempre stati la principale fonte di ispirazione per lo stile dei miei giochi”, ha dichiarato Brian Clarke, creatore di The Mortuary Assistant (grazie, PC Gamer). “Cerco sempre di creare una storia, dei dialoghi e dei momenti che sembrino cinematografici. L’opportunità di chiudere il cerchio di questo progetto è la realizzazione di un mio sogno”.

Ted Hentschke, responsabile della produzione dell’editore DreadXP, afferma che, poiché è “davvero difficile riflettere le meccaniche in un film, e il replay è più un dispositivo meccanico che utilizziamo nella narrazione che un dispositivo narrativo stretto”, il film “si concentrerà maggiormente sulla narrazione generale e sui temi del gioco e intreccerà la storia in cinque parti”.

ICYMI, Bertie ha scritto un pezzo meravigliosamente perspicace sulle sue esperienze con The Mortuary Assistant, dicendo: “quello che non mi aspettavo di provare, e che sicuramente lo attraversa, era un senso di dignità propositiva nel lavoro che stavo facendo, restituendo dignità ai corpi su cui stavo lavorando”.

“La morte li ha lasciati disordinati e ha tolto loro il controllo, quindi devo intervenire e riordinarli. Per questo motivo chiudo loro la bocca e gli occhi, rimuovo i fluidi e li pulisco, per quanto possa sembrare barbaro. E anche se c’è un demone in libertà, c’è una sensazione di pacifica realizzazione e di calma. Sembra davvero un bel posto in cui stare”.

Read More

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.