Silent Hill, la serie potrebbe tornare? Parla il compositore

Silent Hill è una serie caduta in un silenzioso oblio dalla cancellazione del progetto Silent Hills, che vedeva coinvolto il creativo Hideo Kojima e il regista Guillermo Del Toro e che aveva sconvolto il pubblico con il teaser P.T.

0

Da quando è stato cancellato il progetto di Hideo Kojima, la saga Silent Hill è caduta in un limbo assoluto. Ma oggi parla il compositore delle musiche del gioco.

Come quasi tutti sanno, Silent Hill è una serie proprietà di Konami che negli ultimi anni non ha avuto un grande supporto dalla casa madre, fino al punto che abbiamo visto che l’uscita di Hideo Kojima da Konami ha significato anche la cancellazione di Silent Hills, il videogioco destinato a PlayStation 4 che il creativo giapponese stava sviluppando.

Silent Hill

Da allora, abbiamo avuto poche notizie per quanto riguarda la saga, e ancor meno della trilogia originale e del team incaricato dello sviluppo, il Team Silent. Ma pare che uno dei membri veterani di questo team abbia deciso di rompere il silenzio e di parlare della possibilità di un nuovo capitolo.

Stando alle parole di Akira Yamaoka, che era compositore della serie e membro del Team Silent, egli sarebbe lieto di vedere la serie resuscitare in qualche modo, anche se questo volesse dire tenerlo fuori dal progetto mentre è al lavoro con Suda 51 in Grasshopper Manufacture. Tutto questo lo ha detto durante un’intervista su un altro gioco a cui sta lavorando, anche se l’intervistatore ha menzionato che il creativo era più contento di parlare di vecchi progetti come quello di Silent Hill. Inoltre, durante la stessa intervista ha dichiarato di essere felice che gli utenti nel mondo continuino a chiedere della serie e il suo futuro, anche se dichiara di non essere in grado di confermare o smentire nuovi capitoli.

Un futuro incerto per Silent Hill

Occorre menzionare che Yamaoka ha dichiarato che non riterrebbe un male la riunione della “vecchia banda” per cercare di fare qualcosa, ma ha anche segnalato che i tempi sono cambiati e con questo potrebbe essere cambiata la mentalità di molti. Poi ha dichiarato il suo dispiacere per la cancellazione del videogioco di Kojima, cancellazione che come dicevamo all’inizio ha lasciato nel limbo la saga.

Per il momento non abbiamo alcuna notizia a riguardo, ma vedendo ciò che ha fatto Konami con alcune delle sue più celebri saghe, forse dovremmo persino esserne felici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome