Amandla Stenberg crede che “essere cancellati” sia il suo destino

0

Amandla Stenberg è filosofica quando si tratta di cancellare la cultura, in particolare quando è rivolta a lei.

Oltre alla sua carriera di attrice, la star di Hunger Games fa sentire anche la sua voce quando arriva alle questioni politiche, in particolare a quelle che circondano la comunità LGBTQ+

Ciò ha reso la star un bersaglio, anche se il 23enne ha respinto l’idea in una chiacchierata con l’attrice e amico di Euphoria Hunter Schafer per The Cut .

“Mi importa di essere stato cancellato?” rifletté. “Mi considero una delle fortunate perché ora non devo convivere con qualche colpa cattolica perversa e distorta… Questa colpa che sembra derivare dalla Chiesa cattolica che ci circonda se sono una brava persona o no . Il mondo ha deciso che non andrò in paradiso, quindi mi sta bene. Ci vediamo all’inferno!

“Non lo so. Sono stato cancellato così tante volte ma da così tante angolazioni diverse, da così tanti lati diversi della politica. Questo mi ha davvero dimostrato che questo è solo il mio destino.”

Approfondindo ulteriormente la questione, Amandla, che è gay, ha spiegato come parlare apertamente di chi è “inviti” a cancellare dall’estrema destra , mentre anche quelli di estrema sinistra non amano la sua posizione su alcuni argomenti.

“Ci sono persone di estrema sinistra che pensano che io abbia fatto cose che non sono state inclusive, o che ho ingiustamente occupato spazio all’interno dei media, o che sono in combutta con l’industria dell’intrattenimento quando si tratta di rappresentazione di Blackness”, sospirò.

“Queste sono tutte cose che non posso controllare e anche che non hanno molto a che fare con me. Se vivessimo in una cultura in cui la gente legge o ascolta, allora penso che mi importerebbe molto di più.”

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.