Patton Oswalt “conferma” il sequel di Eternals

0

Patton Oswalt ha apparentemente confermato un sequel di “Eterni”.

L’attore 53enne si è unito a Harry Styles in una breve scena post-crediti nei panni rispettivamente di Pip ed Eros/Starfox, e ora Oswalt ha affermato che entrambi i look dovrebbero tornare per “altre avventure” con Chloé Zhao che tornerà al timone del secondo film della serie di supereroi Marvel.

Apparendo in “The Today Show”, si è lasciato sfuggire : “Harry Styles ed io siamo in una piccola sequenza post-crediti negli Eterni. Io interpreto Pip il Troll, lui interpreta Starfox, il fratello di Thanos.

Hanno annunciato che ci sarà un sequel di “Eternals”. Chloé Zhao dirigerà il film. Quindi, si spera che ci saranno più avventure di Starfox e Pip.”

Sebbene Oswalt abbia detto che il sequel è stato “annunciato”, né la Marvel né Zhao hanno ufficialmente confermato un sequel.

Tuttavia, il capo dello studio Kevin Feige ha già anticipato che c’è dell’altro in arrivo dal Troll e dal fratello di Thanos.

Ha detto: “Le avventure di Eros e Pip sono qualcosa di molto eccitante per noi.

“Stai parlando di Ghost Rider, abbiamo Blade, abbiamo Doctor Strange con gli angoli soprannaturali. Abbiamo il livello della strada con il nostro annuncio di Daredevil e, naturalmente, Spidey, che entra negli eroi del livello della strada. E cosmico. Ed è lì che vivono i nostri amici Eros e Pip.”

Zhao in precedenza aveva insistito sul fatto che si aspettava che ‘Eternals’ ricevesse recensioni contrastanti.

Il regista 39enne di il blockbuster del Marvel Cinematic Universe (MCU) del 2021 non è rimasto scioccato dalla risposta.

Ha detto: “‘Eternals’ doveva essere rilasciato subito dopo ‘Endgame’, e non in un momento in cui tutti sta attraversando una crisi esistenziale.

“Il film stesso parla di crisi esistenziale, sia per l’umanità che per Dio. Quindi penso che abbiamo decisamente sentito che stava arrivando.”

Il regista premio Oscar ha spiegato che non si farà scoraggiare dalle critiche al film, interpretato da Angelina Jolie, Richard Madden e Salma Hayek.

Ha detto: “Penso che la necessità del consenso sia un ostacolo per qualsiasi processo creativo autentico, così come è un ostacolo per vivere una vita autentica come persona.

“Ho ricevuto la fine di un po’ di consenso e di divisioni sul mio lavoro. Nessuno dei due ha una reale influenza su di me come artista, perché ogni volta che sono abbastanza fortunato da creare, imparo dal processo. Da ciò che ho “ho avuto successo (a) e quello che ho fallito (a). Ma quel processo di apprendimento è un affare molto intimo.”

Ha continuato: “Qualsiasi cosa oltre a questo, per me, è solo parte dell’ecosistema che esiste a causa della natura del settore in cui operiamo. Come un fiore o una roccia, riconosco e apprezzo la loro presenza. Ma questo è il massimo.”

Zhao sente anche che lei m ha reso le persone “a disagio” con “Eternals” mentre si avventurava per la prima volta in un grande film in studio.

Ha detto: “In questo caso, siamo davvero usciti dagli schemi che penso che mondo ci ha messo dentro e ci siamo incontrati nel mezzo a causa dei nostri interessi condivisi. E facendolo davvero, ha messo a disagio molte persone da entrambe le parti.”

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.