L’agenzia spaziale russa Roscosmos svela gli occhiali per la realtà virtuale per Windows 10 e Steam VR

0

Questo è qualcosa che non ci aspettavamo: occhiali per la realtà virtuale progettati e prodotti dall’agenzia spaziale russa, che funzionano con tutti i giochi e le applicazioni Windows 10 e Steam VR.

La realtà virtuale è usata principalmente per i videogiochi e l’intrattenimento, ma ci sono sempre più progetti scientifici e professionali in cantiere.

L’agenzia spaziale russa, Roscosmos, lo usa per addestrare i suoi astronauti. Così ha deciso di sviluppare i propri occhiali di realtà virtuale , che metterà in vendita per ambienti professionali e domestici, come ci dice il sito specializzato Reale o Virtuale .

Si chiamano Roscosmos XR-1 e XR-2, e il concorrente della NASA ha intenzione di commercializzarli a livello internazionale, almeno il secondo modello.

Secondo l’agenzia spaziale sul suo sito web , Roscosmos XR-1 è il modello di ingresso progettato per testare la tecnologia, mentre XR-2, che per ora è un prototipo chiamato Sokol-1, sarà quello che competerà nel mercato internazionale.

Queste sono le sue caratteristiche tecniche:

Características Roscosmos XR-1 Roscosmos XR-2
Pantalla Dos pantallas LED de 2,89 pollici, 2880 × 1440 pixel (1440 × 1440 pixel per occhio) Risoluzione 5760 × 2880 (2880 × 2880 per occhio).
Frequenza di aggiornamento 90 / 120 Hz 90 / 120 Hz
FOV (Campo visivo) Lente fresnel ibrida. 105 grados (diagonal) 157 grados (Diagonal)
Seguimiento posicional 2 sensores láser 2 sensores láser
Conexiones Mini displayPort, mini-USB No facilitado
Extras Seguimiento ocular Seguimiento ocular
Software Windows 10 y Steam VR Windows 10, Linux e Steam VR

Il primo modello Roscosmos XR-1 è il più basilare, con una risoluzione e un FOV (campo visivo) un po’ limitati, al di sotto del Oculus Quest 2 per esempio, che ha 1920 x 1832 pixel per occhio.

Tuttavia, lo compensa con un eccellente tasso di aggiornamento fino a 120 Hz , e soprattutto eye tracking , qualcosa che si può vedere solo nella fascia alta in questi giorni.

Al contrario il modello XR-2 ha il doppio della risoluzione, con un display 5K e molto più campo visivo, raggiungendo 157 gradi diagonali.

È più vicino ai modelli di fascia alta come gli occhiali HTC Vive Pro 2, presentati pochi giorni fa.

Ci sono ancora molti aspetti da prendere in considerazione, come l’impostazione IPD, se avrà un proprio ambiente o sarà un nuovo modello Windows Mixed Reality di Microsoft, così come il prezzo.

Secondo l’agenzia spaziale, il modello XR-1 sarà usato dagli astronauti per allenarsi in un simulatore VR sulla Soyuz, così come in ambienti a gravità zero. Il modello commerciale sarà l’XR-2, prima nel settore professionale e poi in quello dei consumatori. Non sono state date date.

Comprereste degli occhiali di realtà virtuale progettati dall’agenzia spaziale russa?

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.