In Lituania hanno aperto un portale che si collega con la Polonia

0

Potrebbe ricordarvi la serie Stargate, e questo è completamente intenzionale. Il primo portale è stato aperto in Lituania, e non sarà l’ultimo…

Abbiamo avuto un anno molto duro di isolamento fisico e sociale, ma anche politico. Presidenti ossessionati dal separare persone, comunità e paesi in Noi e Loro , in un ritorno al tribalismo che ci riporta indietro nel tempo di 500 anni.

L’artista e imprenditore lituano Benediktas Gylys crede in un mondo in cui siamo tutti parte dello stesso oceano, e dobbiamo recuperare quell’unione tra città, comunità e paesi, che abbiamo perso.

Ecco perché ha creato un portale che collega le città di Vilnius, in Lituania, e Lublino in Polonia, a 605 km di distanza. Potete vederlo in questo video:

Cos’è Portal? Fondamentalmente, un modo per comunicare due città, in tempo reale. Assomiglia ai portali così comuni nelle serie di fantascienza e nei videogiochi, da Stargate al videogioco Portal, ma purtroppo il teletrasporto hanno dovuto lasciarlo per dopo…

Portal è un’enorme statua circolare che ha un grande schermo e una telecamera. È collegato in tempo reale e in modo permanente con un altro Portale in un’altra città , attraverso Internet.

Grazie alla telecamera e all’enorme schermo circolare, gli abitanti delle due città possono comunicare, chattare e, in definitiva, stabilire un’unione tra popoli e culture , anche se non parlano la stessa lingua.

Webcam 1080p Boifun

Webcam 1080p Boifun

Webcam con risoluzione massima di 1080p, microfono integrato, copertura di sicurezza e richiede solo la connessione via USB per funzionare senza driver.

È vero che, alla fine della giornata, è come una videochiamata con un grande schermo, ma il fatto che le telecamere siano nel mezzo della piazza di una grande città, aperta 24 ore al giorno a tutti, cambia la prospettiva.

L’umanità affronta molte sfide potenzialmente mortali, che si tratti di polarizzazione sociale, cambiamento climatico o problemi economici. Tuttavia, se guardiamo da vicino, la causa di queste sfide non è la mancanza di brillanti scienziati, attivisti, leader, conoscenza o tecnologia. Si tratta di tribalismo, mancanza di empatia e una percezione ristretta del mondo, che è spesso limitata ai nostri confini nazionali “, spiega Benediktas Gylys su il sito web del Comune di Vilnius .

Ecco perché abbiamo deciso di dare vita all’idea del PORTALE: è un ponte unificante e un invito a superare pregiudizi e disaccordi che appartengono al passato. È un invito ad andare oltre il Noi e il Loro “.

Sono già previsti due nuovi portali tra le città di Reykjavik (Islanda) e Vilnius, e tra Vilnius e Londra. Potete trovare maggiori informazioni sul sito web Cities Portal.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.