Il “tempismo terribile” di Paapa Essiedu con successo nello spettacolo

0

Paapa Essiedu ha ammesso che il successo di “I May Destroy You” è stato “un tempismo terribile” per le sue ambizioni hollywoodiane.

L’attore 32enne è stato nominato agli Emmy e ai Bafta Awards per la sua interpretazione di Kwame nel dramma sull’aggressione sessuale dell’amica Michaela Coel, ma non è stato in grado di capitalizzare il successo e il plauso della critica della serie perché è arrivata nel mezzo della pandemia di COVID-19.

Ha detto ridendo: “ Lo spettacolo è uscito in blocco e sembrava che tutti lo adorassero.

“Eravamo tutti pronti a correre a Hollywood e fare milioni di sterline.

“Oh aspetta, Hollywood è chiusa e nessuno farà un film per un altro anno.

“È stato un tempismo perfetto e un tempismo terribile allo stesso tempo.”

Paapa ha incontrato Michaela quando erano entrambi studenti della prestigiosa Guildhall School of Music and Drama di Londra e lui ha ammesso che è stata un'”esperienza sconvolgente”.

Ha detto: “Siamo entrati entrambi lo stesso giorno ed entrambi siamo entrati la metropolitana a casa dopo. Eravamo tipo, ‘Questo è pazzo’. Eravamo le uniche due persone di colore nel nostro anno.

“Non è difficile vedersi almeno visivamente in questo senso…

“So molto di scuole di recitazione, molti istituti di istruzione superiore in generale, stanno facendo molto lavoro per decolonizzare i programmi.

“Ma era una formazione molto classica ed era una formazione che aveva avuto molto successo per un molte persone per molto tempo.”

Il padre dell’attore ‘Lazarus Project’ è morto in Ghana quando aveva 14 anni, e sua madre è morta di cancro alcuni anni dopo, e ha ammesso di “fantasie” su come sarebbe la sua vita se fossero ancora vivi.

Ha detto a Radio Times: “Ovviamente non lo saprò mai perché tu conosci solo la tua esperienza.

“A volte fantastico su come sarebbe stata la mia vita se le cose fossero andate diversamente.

“Ma sono andate come hanno fatto e di conseguenza sono molto motivato.

“Mi sento motivato a realizzare cose e sono orgoglioso dei miei antenati e dei miei antenati – o almeno per dimostrare che si può fare, per me e per le persone che vengono prima e dopo di me.”

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.