Top Gun: i produttori di Maverick, la Paramount, hanno citato in giudizio per violazione del copyright

0

La Paramount Pictures è stata citata in giudizio per violazione del copyright su ‘Top Gun: Maverick’.

La famiglia del compianto scrittore israeliano Ehud Yonay ha citato in giudizio lo studio perché afferma che non aveva il diritti sulla storia di Yonay del 1983 “Top Guns” – che è stata l’ispirazione per il film originale del 1986 interpretato da Tom Cruise.

La causa – che è stata presentata lunedì (06.06.22) al Los Angeles corte federale di Shosh e Yuval Yonay, vedova e figlio dello scrittore, sostiene che la Paramount non è riuscita a riacquistare i diritti sull’articolo di Ehud dopo che era stato annullato ai sensi dello US Copyright Act.

Chiedono danni non specificati da lo studio, compresi i profitti di “Top Gun: Maverick”.

La causa sostiene che il franchise di “Top Gun” non sarebbe esistito senza “gli sforzi letterari e la prosa e la narrativa evocative” di Ehud.

Secondo la causa, gli Yonay hanno informato la Paramount che i diritti sull’articolo sarebbero stati revocati due anni dopo e hanno aggiunto che th Lo studio ha perso i diritti d’autore per il pezzo nel gennaio 2020.

L’avvocato Marc Toberoff, che rappresenta gli Yonay, ha detto alla BBC: “Per quanto la Paramount voglia fingere il contrario, hanno realizzato un sequel di ‘ Top Gun’ dopo aver perso i diritti d’autore.”

La Paramount ha risposto con la dichiarazione: “Queste affermazioni sono prive di merito e ci difenderemo vigorosamente.”

LA L’avvocato specializzato in intrattenimento ritiene che il tempismo sarà cruciale nel caso poiché la Paramount aveva pianificato di pubblicare il film di successo nel 2019 prima che la pandemia di COVID-19 causasse diversi ritardi.

Ha spiegato: “Il tempismo sarà molto importante in questo caso perché l’avviso di risoluzione è stato inviato… per avere una data di entrata in vigore del 2020.”

‘Top Gun: Maverick’ vede Cruise riprendere il ruolo di pilota della marina statunitense Pete ‘ Maverick’ Mitchell e ha regalato alla megastar di Hollywood il suo primo weekend di apertura da 100 milioni di dollari al botteghino.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.