Le 5 imperdibili caratteristiche di Pokémon Quest

0

Il 30 maggio scorso è stato rilasciato Pokémon Quest, il primo titolo spin-off della serie a essere stato creato dalla Game Freak, disponibile per Nintendo Switch. Il simpatico gioco di ruolo dalla grafica e dalle meccaniche minimal ha raggiunto in un batter d’occhio il milione di download, nonostante l’annuncio sia avvenuto subito prima del lancio.

Si tratta di un titolo free-to-play che offre alcuni acquisti all’interno del gioco: si tratta di bonus che permettono di velocizzare e ottimizzare il gameplay e che potete ottenere acquistando una Nintendo eShop Card in formato digitale!

Essendo uno spin-off, non offre la classica esperienza che ci si aspetta da un gioco Pokémon, proponendo invece un tema molto più arcade. Vediamo i punti principali che aiutano Pokémon Quest a distinguersi dai suoi predecessori spin-off:

Le meccaniche minimaliste

Una delle caratteristiche peculiari di Pokémon Quest è la semplicità del gameplay. Per esempio la squadra di mostriciattoli appartenenti al giocatore, durante l’esplorazione dei dungeon e nei combattimenti con le creature che li popolano, è del tutto autonoma: il movimento dei membri non può infatti essere controllato, salvo per un tasto che consente alla squadra di battere momentaneamente in ritirata, allontanandosi dai nemici. Anche le uniche cose su cui il giocatore può intervenire, ovvero le mosse che i Pokémon utilizzano, possono essere messe in modalità Auto, rendendo all’occorrenza il combattimento un’esperienza passiva.

Anche le statistiche, elemento fondamentale nel mondo Pokémon, sono state ridotte all’osso: esistono solo i PS e l’Attacco, più alcune statistiche che possono essere scoperte e attivate tramite potenziamenti rari, che possono essere utili per ridurre il tempo di ricarica delle mosse o aumentare la velocità di movimento dei Pokémon.

Questa estrema semplicità rende il titolo leggero e piacevole, che può essere giocato per passare il tempo. L’unico limite posto è che ogni esplorazione effettuata consumerà una unità di energia. All’inizio il giocatore dispone di 5 unità di energia e, una volta rimasto senza, non potrà proseguire con le esplorazioni. Non temete, le unità si ricaricano: ne riceverete una ogni 30 minuti. È però possibile ricaricare completamente l’energia sfruttando i coupon PM, la valuta del gioco. I coupon PM sono consegnati come ricompensa per determinate missioni, oppure possono essere acquistati nell’eShop di Nintendo Switch. Se volete, potete acquistare delle Nintendo eShop Card che vi permetteranno di acquisire i coupon PM per la vostra energia.

Lo stile grafico

Quello che ha attirato l’occhio di tutti fin dalle prime immagini del trailer è stato senza ombra di dubbio lo stile grafico. Pokémon Quest, forse anche per rendere ancora più esplicita la propria identità arcade, ha conferito a ognuno dei mostri tascabili (e al mondo in cui abitano) un aspetto squadrato e innaturale che risulta però assolutalemente adorabile. I colori accesi e l’ambientazione frizzante catturano l’attenzione del giocatore, a cui probabilmente capiterà di incantarsi guardando i propri Pokémon giocare o combattere.

Anche le mosse dei Pokémon sono state trattate con attenzione e ognuna delle animazioni rispecchia alla perfezione lo spirito dinamico delle lotte Pokémon, seppur tradotto in un mondo “cubico”. Tutti gli elementi, dal fuoco all’acqua, sono squadrati al punto tale da risultare quasi nostalgici per gli appassionati delle vecchie generazioni della serie principale, amanti dei pixel.

L’esperienza di gioco

Pokémon Quest è un gioco per nulla impegnativo. La cosa più difficile è aspettare; infatti è stato programmato per consentire al giocatore di godersi appieno ogni livello. La suddivisione di questi ultimi ricorda molto quella classica dei giochi di Super Mario: esiste un certo numero di mondi suddivisi a loro volta in livelli. Per passare al mondo successivo bisogna superare tutti i livelli e questi, ovviamente, sono di difficoltà crescente.

Il poter mettere il gioco in modalità Auto, tuttavia, permette di rilassarsi e vedere i propri Pokémon combattere al massimo delle loro forze, senza doversi concentrare sull’impartire comandi a destra e manca. È, insomma, qualcosa con cui passare il tempo senza sentirsi troppo impegnati.

Attirare i Pokémon

La squadra che viene inviata all’avventura è composta da 3 membri, ma è possibile ottenere molti più Pokémon. Dove finiscono tutti quelli non in servizio, allora? Ma nella Base, naturalmente! Si tratta di una piccola oasi nella quale tutti nostri Pokémon passeranno il tempo, interagendo fra di loro o girovagando in solitudine.

Non solo! La Base ha anche lo scopo di attirare nuovi Pokémon da aggiungere alla vostra squadra. Non avrete bisogno di Poké Ball, però: i mostri tascabili verranno attirati dal profumo dei manicaretti che preparerete! Il primo elemento a cui avrete accesso all’inizio del gioco, infatti, è un pentolone in cui potrete cucinare con gli ingredienti raccolti durante le missioni. Ne esistono molti tipi e i più rari producono i cibi migliori!

Decorare la Base

I Pokémon, come abbiamo già detto, passeranno moltissimo tempo all’interno della Base. Occorre quindi renderla un posto allegro e piacevole in cui restare e i mezzi non mancano! Un sacco di decorazioni sono state messe a disposizione del giocatore e sono una più bella dell’altra!

Ognuna di esse è dedicata a uno specifico Pokémon, ma non si limitano a essere carinissime: forniscono infatti bonus speciali che possono variare dall’aumento di Punti Esperienza ottenuti dai mostri più deboli fino a raggiungere addirittura l’incremento dell’energia massima a disposizione del giocatore, raddoppiandola! Gli oggetti che donano bonus più grandi sono i più rari ma tutti pososno essere acquistati tramite coupon PM. Esistono anche decorazioni uniche, ottenibili solo tramite l’acquisto di kit speciali che offrono addobbi per la base, Pokémon rari da aggiungere all propria squadra e coupon PM in omaggio! Se anche voi volete godere di queste vantaggi, vi ricordiamo che è possibile acquistare delle Card del Nintendo eShop online!

Ricapitolando: Pokémon Quest è un titolo assolutamente piacevole, da giocare senza investire troppe energie. Se state cercando un nuovo titolo hardcore che vi ponga delle sfide mozzafiato, non fa per voi. Invece, se questi 5 punti vi hanno stimolato, cosa aspettate a scaricarlo gratuitamente dall’eShop di Nintendo Switch? Vi ricordiamo inoltre che Pokémon Quest è stato annunciato anche per dispositivi mobili, l’arrivo è previsto per fine giugno!

L'articolo Le 5 imperdibili caratteristiche di Pokémon Quest proviene da Pokémon Millennium.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.