Jeremy Renner reciterà in un film sulla crisi degli oppioidi

0

Jeremy Renner reciterà in un nuovo film sull’epidemia di oppioidi.

L’attore 51enne interpreterà David Armstrong, il giornalista investigativo vincitore del premio Pulitzer che ha contribuito a smascherare il Sackler i legami della famiglia e della Purdue Pharma con la crisi, secondo Deadline.

Aron Gaudet e Gita Pullapilly scriveranno e dirigeranno il progetto senza titolo, prodotto da Julie Yorn, Patrick Walmsley e David C. Glasser .

In una serie di articoli, Armstrong ha rivelato come la famiglia Sackler avesse commercializzato in modo aggressivo l’antidolorifico di Purdue OxyContin, che ha contribuito all’epidemia di oppioidi che ha ucciso più di 450.000 americani negli ultimi 20 anni.

Il dramma è stato venduto al mercato di Cannes tramite Expanded Media/LBI Entertainment e 101 Studios.

David Hutkin, Ron Burkle e Bob Yari saranno i produttori esecutivi di 101 Studios.

Gaudet e Pullapilly hanno detto a Deadline: “Il vero David Armstrong è un uomo della massima integrità. Non potremmo essere più entusiasti di avere Jeremy a bordo per infondere la stessa integrità nel suo ritratto di David. Siamo entusiasti di lavorare con un team così eccezionale per portare questa storia a un pubblico globale”.

Armstrong si è detto “gratificato che il pubblico di un film venga a conoscenza della storia dietro questa crisi, che ha rovinato tante vite. Sono impressionato dalla visione che Gita e Aron hanno per la realizzazione di questo film e sono entusiasta del fatto che un attore con il talento e l’abilità di Jeremy sarà una parte importante nel raccontare questa storia.”

Glasser ha aggiunto: “Posso Non pensare a nessuno meglio di Jeremy Renner per portare al pubblico la storia vitale di David Armstrong. Abbiamo avuto la fortuna di vedere in prima persona il tremendo talento di Jeremy lavorare insieme in “Il sindaco di Kingstown”. Non vediamo l’ora di vederlo affrontare un progetto che sappiamo risuonerà con il pubblico.”

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.