Valutazione dell’Anello di Elden e dei giochi di Anime in base alle loro paludi velenose

0

Non è un segreto che Hidetaka Miyazaki ami le paludi velenose tanto quanto noi amiamo i suoi giochi. La sua vena masochista autoconfessata lo costringe a continuare ad aggiungerle. Persino Dark Souls 2, che non è stato diretto da Miyazaki, non ci ha dato tregua da queste pozze di fango. Se si tratta di Soulsborne: Ring Dies Twice di From Software, ci sarà almeno una palude velenosa.

Questo ha messo in moto i vecchi ingranaggi del cervello. Se tutti questi giochi hanno paludi velenose e il grande uomo dietro di loro pensa che siano davvero importanti, è ovvio che possiamo capire quale sia il gioco oggettivamente migliore valutando le paludi velenose! La gente chiede sempre una classifica oggettiva dei giochi, quindi questo è solo un modo per dare loro quello che vogliono. Geniale, vero? No, non sono stato privato del sonno a causa di un’eccessiva quantità di Elden Ring mentre lavoravo a questo articolo, perché me lo chiedete?

Per portare a termine questo arduo e maleodorante compito, avevo bisogno degli strumenti giusti per il lavoro. A tal fine, ho ideato il sistema SWOMP per valutare una palude velenosa di ogni gioco. Il punteggio più alto vince, semplice! Come funziona SWOMP? Permettetemi di spiegarlo.

  • Appiccicosità: Il primo ostacolo di una palude velenosa è il modo in cui tutta quella melma risucchia gli stivali e inghiotte teneramente le gambe, rendendo più difficile il movimento. Ecco cosa valuta l’appiccicosità.
  • Umidità: Correlata all’appiccicosità, ma ovviamente abbastanza diversa da richiedere una categoria propria per ragioni scientifiche e non solo per far funzionare l’acronimo.
  • Odore: Quanto puzza in una scala che va dal prato umido piacevolmente fiorito alla palude del fetore eterno? Non abbiamo ancora la tecnologia Smellyvision, quindi dovremo usare la nostra immaginazione come facevano i bambini in tempi antichi come gli anni Settanta. Ho cercato in tutti i modi di trovare una parola adatta per creare l’acronimo SWAMP, ma non ce ne sono. Ho controllato sul dizionario, ma mi sono annoiato e mi sono fermato ad arolla.
  • Murkitudine: Questa è una parola assolutamente reale per valutare la visibilità, o la sua mancanza, nella palude. L’impossibilità di percepire il percorso corretto è una parte importante del disegno scellerato della palude velenosa, quindi dobbiamo tenerne conto. Oltre all’effettiva scarsa visibilità, questo include anche la difficoltà di orientarsi nell’area in generale.
  • Puissance: Una palude velenosa deve avere del veleno, ovviamente. Puissance è una valutazione della potenza del veleno. Quanto velocemente consumerà la vostra salute? Quanto è facile attenuarlo o superarlo?

Spiegato il nostro sistema oggettivo e altamente scientifico, diamo il via alle paludi!

Dark Souls – Blighttown

Per me, e per molti altri, il primo assaggio di paludi velenose. La caratteristica principale non è la palude in sé, ma l’area che la precede. La palude è un enorme pozzo nero in fondo a un’enorme camera sotterranea (pensate a Moria nel Signore degli Anelli, ma con gli scarichi fognari di Londra scaricati dentro e non siete troppo lontani) e per raggiungerla dovete attraversare la sgangherata baraccopoli che è stata messa insieme e agganciata ai massicci pilastri di sostegno della camera. È un confuso labirinto tridimensionale di vicoli ciechi, cadute, oscurità e cani, condito da cecchini armati di pistola a soffio che possono infliggere veleno e tossina (il fratello maggiore e più cattivo del veleno). È un incubo esilarante, che fa sembrare il fondo molliccio una passeggiata al confronto. Con un po’ di resistenza al veleno, saltare l’isola per evitare di essere avvelenati non è troppo difficile e gli effetti di limitazione dei movimenti della palude possono essere completamente mitigati indossando l’Anello di Ferro Arrugginito. Allo stesso tempo, l’oscurità, le enormi dimensioni della camera e la mancanza di punti di riferimento facilmente identificabili possono rendere difficile orientarsi.

S: 2 W: 4 O: 5 M: 4 P: 2

Totale: 17/25

Dark Souls 2 – Harvest Valley

Ahh, la Valle del Raccolto! Sembra un posto incantevole, vero? Forse il nome di una marca di barrette di cereali biologici o qualcosa del genere. A giudicare dal nome e dai mulini a vento, un tempo questa era un’abbondante regione agricola, piena di vita e di luce, ma ora è tutta pietra fredda, pericoli mortali e gente del posto poco amichevole. Probabilmente è per questo che mi ricorda Peterborough. Tecnicamente non si tratta di una palude e non è piena di materiale che impedisce i movimenti, ma è orribile da attraversare e altamente velenosa, quindi conta. Voglio dire, Blighttown è considerata la palude velenosa di Soulsborne e quella è solo una grande pozza di cacca. Sono qui per classificare oggettivamente i giochi, non per discutere di zone umide. Ci sono nuvole di vapore nocivo che vi avveleneranno rapidamente, oltre a pozze di fango che vi ricoprono di veleno, continuando ad accumularsi anche dopo che le avete lasciate. La ciliegina sulla torta è che il veleno in DS2 è molto più cattivo che in altri titoli Soulsborne. Invece di essere un fastidio facilmente gestibile, si mangia rapidamente la salute.

S: 1 W: 1 O: 4 M: 4 P: 5

Totale: 15/25

Dark Souls 3 – Farron Keep

Questa sì che è una palude! Puzzolente, tentacolare e labirintica, la Farron Keep di DS3 è un vero affare. Sebbene il veleno sia tornato ai livelli di fastidio di DS1, il gioco non ha un equivalente dell’Anello di ferro arrugginito, quindi non c’è modo di evitare di rimanere impantanati. Ci sono nemici terribilmente ostici che approfittano della vostra mancanza di mobilità. Ho giocato in quest’area così tante volte che ancora mi perdo e vengo picchiato in qualche angolo buio. Per aumentare il divertimento/frustrazione (divertimento?) è necessario accendere tre fuochi rituali per passare all’area successiva. Invece di passare il più velocemente possibile, si deve esplorare ogni angolo di questa disgustosa palude. Bleh.

S: 5 W: 4 O: 3 M: 5 P: 3

Totale: 20/25

Bloodborne – Nightmare Frontier

Una delle due paludi velenose di Bloodborne, questa è letteralmente un incubo. Condivide molto DNA con Harvest Valley, in quanto è un labirinto brullo e roccioso che costringe spesso a entrare in aree velenose, piuttosto che, ad esempio, l’approccio di Blighttown, sempre e solo palude. Ci sono nemici duri come la roccia, che vi lanceranno letteralmente rocce giganti, e anche brutte bestie simili a lumache. Nightmare Frontier ospita anche una Chime Maiden, un mostro che evoca altri giocatori per uccidervi. Di solito, questo accade solo in determinate circostanze, come ad esempio se avete convocato un compagno per aiutarvi, ma Nightmare Frontier è una delle due aree in cui le invasioni avvengono automaticamente! L’aspetto positivo è che non ho l’impressione che si tratti di un’invasione così grave come quella di altre paludi velenose. Riesci a sentire l’odore delle cose anche nei sogni?

S: 3 W: 3 O: 2 M: 4 P: 3

Totale: 15/25

Sekiro – Ashina Depths

Si tratta di una zona di palude velenosa se si può evitare quasi completamente il veleno? Questo è l’enigma posto da Ashina Depths. Pur avendo tutti i tratti distintivi di una classica palude velenosa di From Software, Dave Sekiro evita di arrancare in tutta quella melma orribile grazie all’uso di un rampino e alla capacità di saltare! Chi l’avrebbe mai detto, saltare in un videogioco! Anche se è possibile fare un piccolo bagno di melma e avvelenarsi, è abbastanza facile saltare e aggrapparsi da una terra asciutta all’altra, saltando rapidamente fuori se si cade nel fango. Anche se si viene avvelenati, gli antidoti e gli oggetti curativi saranno molto più efficaci. A quel punto, non resta che affrontare i percorsi contorti, i passaggi segreti e le scimmie arrabbiate. Così facile che potrebbe anche giocare da solo!

S: 1 W: 2 O: 3 M: 4 P: 2

Totale: 12/25

Anello di Elden – Palude di Aeonia

L’Elden Ring è flippin’ huge. Non mi aspettavo che il gioco fosse così enorme e che, anche fino alla fine del gioco, continuasse ad aggiungere cose alla mappa. Naturalmente questo significa più spazio per le paludi velenose, quindi ce ne sono un bel po’ nel gioco. La Palude di Aeonia è quella che spicca, essendo una grande area rossa brillante nel bel mezzo di uno dei grandi appezzamenti di terreno del gioco. Si tratta di una grande differenza visiva rispetto alla tipica palude velenosa, ma in qualche modo il rosso riesce a essere ancora più nocivo del solito verde o marrone. Inoltre, Aeonia non è afflitta da un semplice veleno, ma è piena di Scarlet Rot, una malattia che compare pesantemente in molti filoni della trama del gioco. Dal punto di vista meccanico, funziona come un veleno più cattivo, simile alla tossina di DS1. Come in Sekiro, l’effetto pungente della palude è attenuato dal fatto che è molto più facile da attraversare rispetto ad aree simili in altri titoli Soulsborne. Basta montare a cavallo per evitare l’accumulo di veleno e, trattandosi di un’area relativamente aperta e all’aperto, è possibile attraversarla al galoppo in pochissimo tempo. L’altro strumento importante a disposizione è una vera e propria mappa del gioco, che permette di avere una buona idea delle svolte di Aeonia prima ancora di metterci piede, sempre che sia necessario smontare nei punti più viscidi.

S: 1 W: 4 O: 4 M: 1 P: 5

Totale: 15/25

Demon’s Souls: Valley of Defilement

Mi sono perso Demon’s Souls la prima volta. Avevo una PS3, ma vivevo a Londra e ho dovuto venderla per pagare l’affitto del monolocale che all’epoca condividevo con altri cinque studenti. Non vedevo l’ora di vedere il remake, ma EG HQ non mi ha permesso di mettere una PS5 tra le spese, quindi non se ne fa nulla. Pertanto, dichiaro la palude velenosa di Demon’s Souls la peggiore, perché non posso giocarci. Quindi ecco.

S: 0 W: 0 O: 0 M: 0 P: 0

Totale: 0/25

Guardando i punteggi, che prometto di non aver sommato se non dopo aver scritto il tutto, sembra che il vincitore sia Farron Keep, rendendo Dark Souls 3 il titolo ufficiale e oggettivamente migliore di From Software.

La prossima volta: Esaminiamo il gioco delle sopracciglia di Ryu per determinare il titolo oggettivamente migliore della serie Street Fighter.

Read More

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.