Michelle Williams difende Jeremy Strong dopo il contraccolpo sul metodo di recitazione

0

Michelle Williams ha difeso Jeremy Strong tra le critiche sui suoi intensi metodi di preparazione alla recitazione.

La star di Succession ha ricevuto un contraccolpo dopo che un profilo sul New Yorker pubblicato lo scorso dicembre ha spiegato in dettaglio come gli piace diventare profondo immerso in ciascuno dei suoi personaggi, portando il suo co-protagonista Brian Cox a condividere la sua preoccupazione che l’approccio danneggerà il 43enne a lungo termine.

In un’intervista per Variety rilasciata su Martedì, Williams ha insistito sul fatto che il ritratto di Strong in The New Yorker sia molto lontano dall’uomo che conosce.

Riflettendo sulla sua amica come attrice, ha detto: “Siamo stati tutti in soggezione il suo talento. L’abbiamo visto lavorare più duramente di chiunque altro e aspettare molto tempo prima che altre persone lo riconoscessero. Quindi, quando è diventato così famoso, lo abbiamo festeggiato tutti.”

Gli editori di Variety hanno riferito che la risposta all’articolo “era difficile da testimoniare” per questo motivo, e “il pezzo era ancora più difficile da leggere”.

Altrove nella conversazione, Williams ha rivelato che Strong si è trasferita a casa sua dopo la morte del suo ex partner Heath Ledger nel 2008 e ha aiutato a intrattenere sua figlia Matilda.

“Jeremy era abbastanza serio da reggere il peso del cuore spezzato di una bambina e abbastanza sensibile da capire come avvicinarsi a lei attraverso il gioco, i giochi e le sciocchezze”, ha raccontato la star. “(Matilda) non è cresciuta con suo padre, ma è cresciuta con il suo Jeremy e siamo stati cambiati dalla sua capacità di giocare come se la sua vita dipendesse da questo, perché la sua sì.”

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.