Alan Wake 2 pare essere nei piani di Remedy

0
Alan Wake 2 è uno dei sequel più attesi per i molti fan della prima parte che sperano che Remedy si metta al lavoro per una degna continuazione.

La saga Alan Wake potrebbe continuare nel prossimo futuro, stando alle ultime parole rilasciate da Remedy Entertainment. Sembra che lo studio di sviluppo abbia iniziato a prendere un po’ più seriamente la possibilità di continuare la storia e avrebbero “cominciato a discutere su ciò che sarà il futuro“, come svelato da Sam Lake.

Alan Wake 2

Remedy ha sempre avuto chiara la volontà di dare continuità alla storia. “Dal primo momento abbiamo creato i personaggi, i dettagli e ci siamo concentrati sui cambiamenti” che potevano durare per più di un singolo gioco. Alan Wake 2 sarebbe una perfetta opportunità di espandere ulteriormente quell’universo. Quello che non sappiamo ancora è con chi si assocerà Remedy per realizzare questo sequel…

Anche con tutte le loro buone intenzioni, sembra che Alan Wake 2 non si avvererà prima che Quantum Break, il gioco in esclusiva per Xbox One, veda la luce. “Stiamo iniziando a guardare al futuro, ma nulla è ancora deciso. Il passare del tempo ha solo affinato le idee che avevamo per fare un grande sequel e l’attesa ha fatto in modo da renderlo qualcosa di più gustoso ed emozionante

Alan Wake 2

Alan Wake 2 potrebbe aver iniziato il proprio sviluppo da qualche tempo e, in effetti, Remedy aveva creato anche un video prototipo da cui iniziare a costruire il progetto. Una storia con una nuova meccanica di gioco dove i giocatori sarebbero stati in grado di riscrivere il mondo che li circonda e continuare la nostra avventura dal punto in cui si è interrotta la prima.

Tutto questo è stato in cantiere finora, il momento in cui Remedy ricomincia a parlare sul futuro di Alan Wake. Ecco il prototipo di cui vi parlavamo e da cui potrebbe ripartire l’idea principale per il tanto desiderato Alan Wake 2:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.