La prossima settimana Google rilascerà uno “strumento self-service” per consentire ai controller di Stadia di connettersi ad altri dispositivi

0

Se cliccate su un link ed effettuate un acquisto, potremmo ricevere una piccola commissione. Leggi la nostra politica editoriale.

“Condivideremo qui i dettagli al momento dell’uscita”

Google ha confermato l’intenzione di rilasciare uno strumento “self-service” che farà funzionare il suo controller proprietario Stadia su altre piattaforme tramite Bluetooth.

Ciò si spera significhi che il controller – che attualmente è bloccato in modo da connettersi solo al servizio di gioco cloud di Google, Stadia – sarà ancora utilizzabile anche dopo che Google chiuderà Stadia alla fine di questa settimana.

10 giochi più emozionanti che non vediamo l’ora di giocare nel 2023 – come suggerito da voi!

“Abbiamo anche notizie sul Bluetooth: la prossima settimana rilasceremo uno strumento self-service per abilitare le connessioni Bluetooth sul vostro Stadia Controller”, ha twittato ieri sera l’account Twitter ufficiale di Stadia. “Condivideremo qui i dettagli al momento del rilascio”

Google non ha voluto rivelare come avrebbe fatto, ma ha confermato che non c’erano piani per “open source” e ha detto che arriveranno ulteriori dettagli “nel corso della settimana”.

Abbiamo anche novità sul Bluetooth: la prossima settimana rilasceremo uno strumento self-service per abilitare le connessioni Bluetooth sul vostro Stadia Controller.

Condivideremo qui i dettagli al momento del rilascio. pic.twitter.com/6vYomngfmA

– Stadi ☁️🎮 (@GoogleStadia) 13 gennaio 2023

“Stadia non sta chiudendo”, ha insistito Google quando gli è stato chiesto apertamente su Twitter se la chiusura fosse imminente a giugno. Solo tre mesi dopo, il servizio di cloud gaming assediato ha annunciato che avrebbe chiuso il 18 gennaio 2023 – notizie anche gli sviluppatori ancora al lavoro sui progetti di Google Stadia non si aspettavano che.

Stadia sta attualmente rimborsando coloro che hanno effettuato l’acquisto dell’hardware attraverso il Google Store. Stadia sta anche cercando di elaborare automaticamente i rimborsi per “tutti gli acquisti di giochi, contenuti aggiuntivi e abbonamenti a pagamento diversi da Stadia Pro” attraverso lo Stadia Store, e prevede che la maggior parte dei rimborsi sarà elaborata entro il 18 gennaio 2023.

All’inizio della giornata, abbiamo riferito che Google ha rilasciato Worm Game, un gioco che “è arrivato su Stadia prima che Stadia arrivasse al mondo”. Con un tocco agrodolce, ciò significa che Worm Game è sia l’ultimo gioco rilasciato sul servizio sia il primo, poiché è stato utilizzato per testare le funzionalità da prima del lancio di Stadia nel 2019 fino all’anno scorso.

Per saperne di più

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.