Questo edificio non ha bisogno di porte: di notte si ripiega come un libro, senza bisogno di motori

0

Questa sinagoga ucraina è l’unica al mondo che non ha un’entrata. Si apre e si chiude come un libro, secondo necessità.

Il 29 e 30 giugno 1941, nel burrone di Babi Yar a Kiev (Ucraina) , ebbe luogo uno dei più terrificanti massacri della storia.

In soli due giorni i nazisti hanno ucciso 35.000 ebrei a Kiev. Nei due anni successivi, il numero salì a più di 100.000 vittime , tra cui prigionieri sovietici, zingari e nazionalisti ucraini. Hanno scelto il burrone di Babi Yar perché potevano disporre dei morti senza scavare tombe.

80 anni dopo, c’è la sinagoga di Babi Yar, unica al mondo: è l’unica sinagoga pieghevole.

Dopo la guerra, le autorità sovietiche cercarono di dimenticare il massacro in Ucraina, ristrutturando il burrone di Babi Yar.

La Babi Yar Holocaust Memorial Foundation non voleva che quello che era successo fosse dimenticato, così ha commissionato allo studio di architettura svizzero Manuel Herz Architects la costruzione di una sinagoga.

Costruito con legno centenario originario della zona, si collega con gli abitanti locali, pochi anni prima che fossero assassinati.

Il design interno è un omaggio alle sinagoghe ucraine che furono distrutte nei secoli XVI e XVII, e il soffitto mostra la costellazione di stelle che erano nel cielo il 29 settembre 1941, il giorno del primo massacro.

La cosa più sorprendente di questo edificio è che si ripiega come un libro, senza usare alcun tipo di motore.

I congregati stessi girano una specie di ruota in modo che gli ingranaggi muovano i lati della sinagoga, ripiegandola completamente.

Anche l’atrio e i posti di preghiera, così come il tetto, sono nascosti dentro il muro. Un tipo di libro pop-up gigante alto 15 metri.

Quando la sinagoga è chiusa, lo spazio che occupava diventa una piazza dove si può godere del paesaggio, e meditare su quello che è successo 80 anni fa.

I bambini preferiscono giocare, spensierati, correndo per la piazza mentre inseguono gli uccelli che si appollaiano al calore del sole.

La loro innocenza è la nostra speranza per un futuro migliore.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.