Dame Helen Mirren è stata intimidita da Harrison Ford

0

NOTIZIA

04 dicembre 2022

Edicola

Dame Helen Mirren si è sentita “molto intimidita” da Harrison Ford quando hanno lavorato insieme per la prima volta.

L’attrice premio Oscar non era “nessuno” quando ha collaborato con l’attore di “Star Wars” nel film del 1986 “The Mosquito Coast” ed era molto nervosa all’idea di lavorare con la star, che ora ha 80 anni, perché si era fatto un nome simile per se stesso sia nel franchise spaziale che nei film “Indiana Jones”.

Ha ammesso: “Quando abbiamo lavorato insieme per la prima volta, lui era una grande star del cinema e io ero come nessuno. Ero molto intimidita, molto intimidita”.

Ma l’attrice 77enne ha ammesso di aver “imparato molto” lavorando con Harrison nel film e porta ancora con sé alcune delle sue lezioni.

Ha continuato: “Ma ho anche imparato molto da lui perché non avevo fatto molto. A quel punto avevo fatto molto teatro, non avevo fatto molti film. Così l’ho guardato, e mi ha insegnato molto sulla recitazione cinematografica fino ad oggi [that] Lo sto ancora usando.”

La coppia è tornata a lavorare nello spin-off di “Yellowstone” “1923” e Harrison è felice di lavorare ancora una volta con l’attrice di “The Queen”.

Ha detto ai giornalisti alla premiere dello spettacolo venerdì (02.12.22) sera: “Ammiro il suo lavoro e la sua persona [now]e ho per lei lo stesso grado di ammirazione che provavo allora.

“È meravigliosa, è solo una persona adorabile, quindi è stato sia un piacere professionale che un piacere personale lavorare di nuovo con lei”.

La coppia si è iscritta per interpretare la coppia di agricoltori Jacob e Cara Dutton nello show a causa della scrittura “straordinaria” del creatore Taylor Sheridan.

Harrison ha detto: “La scrittura e l’ambizione del pezzo che è evidente dalla portata e dalla portata di esso, [drew me to the role]. E la precisione del suo linguaggio e dei dialoghi, e il personaggio”.

Helen ha aggiunto: “Essere parte di qualcosa di così eccitante nel mondo dell’intrattenimento americano, ma anche essere parte di qualcosa che sta indagando la storia americana in questo modo particolare [is great].

“Non puoi farlo in due ore, sai, è fantastico avere quel grande sprawl, e prima ho pensato, è come un grande romanzo russo. È come ‘Guerra e pace’, sai, quel vero senso di un enorme arco di storia. Ed essere un personaggio all’interno di questo, è molto eccitante”.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.