Nintendo abbandona ufficialmente il Brasile

0
La divisione brasiliana di Nintendo ha smesso ufficialmente di esistere a causa di una serie di fattori, tra cui le salatissime imposte.

Scrub riporta che la divisione brasiliana di Video Juegos Latinoamerica ha cessato la distribuzione di prodotti a marchio Nintendo in Brasile. Ponendo fine ad una relazione di affari che durava da 4 anni. Nintendo non ha nominato alcun distributore per rimpiazzarlo.

La compagnia giapponese cita le alte tasse e altre difficoltà non specificate sul mercato locale come motivi del ritiro. Per esempio, Wii U è stata lanciata sul mercato con un costo di 1.899 Reales, che al cambio sono circa 830 dollari americani. I giochi erano venduti tra i 179 e i 199 Reales, quindi dai 77 agli 87 dollari americani.

Nintendo Logo

Brasile è un mercato importante per Nintendo, e ci sono molti appassionati, ma sfortunatamente le sfide per il commercio locale hanno fatto si che il nostro attuale modello di distribuzione non sia sostenibile nel paese”, ha dichiarato Bill Van Zyl, Direttore generale per l’America latina di Nintendo of America.

Lavorando assieme a Juegos de Video Latinoamerica cercheremo di sondare l’evoluzione del commercio e cercheremo il modo migliore di arrivare ai nostri fan brasiliani”.

Insomma, Nintendo è la prima ad abbandonare il mercato brasiliano, e non è da escludere che la stessa mossa possa essere fatta da PlayStation e Xbox per i medesimi motivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.