Tim Roth non voleva trasformare il personaggio di Resurrection in un “cattivo che fa roteare i baffi”

0

NOTIZIA

10 dicembre 2022

Edicola

Tim Roth e lo sceneggiatore/regista Andrew Semans volevano evitare di rendere il suo personaggio “un cattivo che fa roteare i baffi”.

Nel thriller psicologico, Roth interpreta l’ex violento di Margaret, David, che rientra nella sua vita anni dopo essere sfuggita alle sue grinfie.

Margaret, interpretata da Rebecca Hall, perde il controllo con David di nuovo sulla scena e si convince che farà del male a lui e a sua figlia.

Sebbene David sia un personaggio malvagio, si presenta come una persona normale e comune perché Roth e Semans hanno convenuto che lo faceva sembrare “più spaventoso e molto più interessante”.

“Siamo entrambi d’accordo sul fatto che questo tipo di persone, queste persone sociopatiche manipolatrici, generalmente non si proiettano come tali”, ha spiegato Semans in un’intervista a Cover Media. “Vogliono sembrare normali, vogliono sembrare affascinanti, vogliono sembrare persuasivi, e abbiamo pensato che l’idea che sarebbe stato un cattivo con i baffi rotanti che irradiava una sorta di sinistra energia per tutto il tempo sembrava semplicemente falsa e noiosa.

“Quindi siamo andati nella direzione opposta e lo abbiamo fatto sembrare il più normale possibile. È abbastanza banale nella sua malvagità, ma ancora una volta, per me, questo sembra più veritiero e più spaventoso… se sei un sociopatico, vuoi convincere le persone che sei una brava persona”.

Resurrection è stato rilasciato digitalmente nel Regno Unito all’inizio di questa settimana.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.